closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Facchini «in appalto» sospesi dopo lo sciopero

Logistica. Protesta dei lavoratori contro i provvedimenti disciplinari. Sotto contratto con la Bird Logistic per i magazzini di Mondo Convenienza, denunciano orari massacranti. La Cgil ora punta a trasformare una vertenza locale in un’unica mobilitazione nazionale

II presidio dei lavoratori del magazzino di Mondo Convenienza a Calderara di Reno (Bologna) davanti alla Prefettura

II presidio dei lavoratori del magazzino di Mondo Convenienza a Calderara di Reno (Bologna) davanti alla Prefettura

Uno sciopero con picchetto per protestare contro orari di lavoro impossibili e violazioni sistematiche del contratto, 30 facchini sospesi e denunciati per violenza privata, un’azienda che dice di non avere nulla a che fare con quanto sta succedendo perché formalmente gli scioperanti lavorano sì per suo conto in magazzino, ma il contratto di lavoro l’hanno firmato con una società esterna che ha ottenuto l’appalto di gestione. E, infine, una vertenza che parte da Bologna ma che potrebbe allargarsi a breve in tutta Italia. In Emilia riesplode il conflitto sindacale nel mondo degli appalti e dei magazzini, e per l’ennesima volta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi