closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Fabriano, «Elica» delocalizza in Polonia e liquida di colpo 400 dipendenti

Licenziamenti. Piano industriale lacrime e sangue dell'azienda guidata dall'ex senatore di Forza Italia Francesco Casoli

Fabriano

Fabriano

Il colpo è arrivato all'improvviso, cogliendo di sorpresa i lavoratori e i sindacati. La Elica, azienda marchigiana leader mondiale nella produzione di cappe da cucina, manda in esubero 400 dipendenti su 560, con delocalizzazione del 70 percento della produzione all'estero, a Jelcz-Laskovice, in Polonia, dove pure il gruppo è presente da qualche anno. Uno stabilimento, quello di Cerreto d'Esi, verrà chiuso, mentre un'altro, quello di Mergo, lavorerà esclusivamente sui prodotti d'alta gamma. Solo Fabriano verrà risparmiata dalla mannaia. Dire che il piano industriale dell'azienda guidata dall'ex senatore di Forza Italia Francesco Casoli è a base di lacrime e di sangue è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.