closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Fabriano, «Elica» delocalizza in Polonia e liquida di colpo 400 dipendenti

Licenziamenti. Piano industriale lacrime e sangue dell'azienda guidata dall'ex senatore di Forza Italia Francesco Casoli

Fabriano

Fabriano

Il colpo è arrivato all'improvviso, cogliendo di sorpresa i lavoratori e i sindacati. La Elica, azienda marchigiana leader mondiale nella produzione di cappe da cucina, manda in esubero 400 dipendenti su 560, con delocalizzazione del 70 percento della produzione all'estero, a Jelcz-Laskovice, in Polonia, dove pure il gruppo è presente da qualche anno. Uno stabilimento, quello di Cerreto d'Esi, verrà chiuso, mentre un'altro, quello di Mergo, lavorerà esclusivamente sui prodotti d'alta gamma. Solo Fabriano verrà risparmiata dalla mannaia. Dire che il piano industriale dell'azienda guidata dall'ex senatore di Forza Italia Francesco Casoli è a base di lacrime e di sangue è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi