closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Expo, solo 3.738 nuovi posti di lavoro

False promesse. La fiera universale di Milano doveva diventare una grande occasione per rilanciare l'occupazione, invece da questo punto di vista è già un flop. Si ricorre per lo più al volontariato e alla precarietà e si offrono quasi soltanto lavori poco qualificanti

Expo doveva portare lavoro per tutti e invece finora i nuovi contratti sono stati solo 3.738. Un numero reso ancora più modesto dalla politica di reclutamento basata in gran parte sul volontariato che promette a migliaia di giovani di lavorare gratis per qualche mese nella sfavillante atmosfera della fiera universale. In altri tempi si sarebbe chiamato sfruttamento. Adesso invece la spacciano per opportunità. Ma in realtà non c'è niente di nuovo, l'esca è sempre la stessa: non guadagni ma cominci a mettere un piede dentro il mercato, conosci gente, ti formi e ti informi e noi intanto non ti paghiamo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.