closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Expo lo licenzia perché dieci anni fa occupò una casa

Milano. La storia di Claudio: «Sono così pericoloso che quando avevano bisogno di tirare su i padiglioni perché erano in ritardo non hanno fatto storie sul mio passato e mi hanno fatto lavorare. Dal primo maggio però sono diventato un indesiderato. Se possibile farò causa per danni a Expo o al Viminale»

C'è chi può e chi non può. Troppo facile la battuta nella giornata in cui la presidente di Expo SpA viene indagata per evasione fiscale. Facile si, ma drammaticamente vera: per lei e per gli altri «Expo-indagati» non c'è stato filtro di polizia che abbia tenuto. Ma il capo, si sa, non ha bisogno del badge. Altri sono gli indesiderati dentro all'Esposizione Universale. Come Claudio (nome di fantasia), che ieri ha telefonato a Radio Popolare dal sito di Expo, rigorosamente nei suoi cinque minuti di pausa. Perché lui dentro Expo ci lavora ancora, ma non dovrebbe: è una delle diverse...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.