closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Ex Ilva, reintegrato il lavoratore licenziato per un post su Facebook

Il caso. Il giudice del lavoro di Taranto dà ragione a Riccardo Cristello che aveva condiviso un testo sulla fiction «Svegliati amore mio» che parlava dell'inquinamento causato da una fabbrica e delle malattie che colpiscono i bambini. Usb: "Ha vinto la libertà di esprimere il proprio pensiero"

La protesta contro Acciaierie d'Italia (Ex Ilva)

La protesta contro Acciaierie d'Italia (Ex Ilva)

Il giudice del lavoro del tribunale di Taranto Giovanni De Palma ha disposto ieri il reintegro di Riccardo Cristello, tecnico impiegato licenziato da Acciarierie d’Italia (l’ex Ilva) a seguito della pubblicazione sulla sua bacheca di Facebook di un post frutto di una condivisione che invitava alla visione della fiction «Svegliati Amore Mio», protagonista Sabrina Ferilli. IL TESTO è stato giudicato dall'azienda «gravemente lesivo» per l'ìmmagine del gruppo e «del presupposto fiduciario del rapporto di lavoro. La serie televisiva racconta la storia di una bambina che si ammala improvvisamente. La madre impersonata da Ferilli capisce che la malattia ha colpito altri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.