closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Ex capitale del nord est ora Padova spera nel miracolo del Santo

Verso le amministrative. Il Carroccio cerca il bis, ma la città dell’innovazione rimuove la crisi. Lo sfida il caravanserraglio di Giordani. In corsa arancioni e M5S

Sant’Antonio compie «miracoli» perfino nelle urne. Nel 1999 con la prima sindaca: Giustina Destro alla testa del civismo catto-berlusconiano. Nel 2014 con il trionfo del leghista Massimo Bitonci, già sindaco di Cittadella e capogruppo in Senato. E Padova torna a votare proprio due giorni prima della tradizionale processione del «santo senza nome»: c’è chi prega e promette ex voto, sollecitando la grazia di un altro ballottaggio sorprendente. Sono sette gli aspiranti alla fascia tricolore con un vero esercito di candidati (per lo più «civici») a un seggio in consiglio comunale. Ma Padova sembra snobbare le elezioni anticipate, frutto della «congiura»...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.