closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Eutanasia legale: se la politica latita, decideranno i cittadini

In primo piano: Mina Welby, Valeria Imbrogno (compagna di Fabiano Antoniani) e Marco Cappato

In primo piano: Mina Welby, Valeria Imbrogno (compagna di Fabiano Antoniani) e Marco Cappato

Legalizzazione del suicidio assistito e depenalizzazione dell’eutanasia. Per ottenerli anche in Italia, bisognerà votare «Sì» ai due quesiti referendari depositati ieri mattina in Corte di Cassazione dall’Associazione Luca Coscioni e da alcuni rappresentanti del Comitato promotore composto da partiti (Radicali italiani, Psi, +Europa, Possibile, Volt), associazioni e un lungo elenco di parlamentari, consiglieri regionali (di Abruzzo, Fvg, Lazio, Lombardia, Marche), medici e giuristi. Occorrono però 500 mila firme da raccogliere in soli tre mesi - luglio, agosto e settembre - affinché nel prossimo autunno si possa svolgere il Referendum per l’Eutanasia Legale. Mesi difficili, per intercettare i possibili sottoscrittori, si...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi