closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Euroscettici d’Islanda, la destra avanti

Legislative. Al voto quattro anni dopo la rivoluzione delle casseruole e l'affermazione del centrosinistra

L’Islanda ha votato ieri per le legislative. Un panorama ben diverso da quello di quattro anni fa. Allora, la «rivoluzione delle casseruole» portò alle dimissioni del governo conservatore, responsabile della devastante crisi finanziaria in atto nel paese. Al momento di andare in stampa (le urne si sono chiuse a mezzanotte, ora italiana), i pronostici erano a favore del centrodestra, contrario all’adesione all’Unione europea. Secondo i sondaggi, il governo eletto nel 2009 - una coalizione che comprendeva socialdemocratici e Verdi - ha perso il consenso dei 320.000 islandesi: soprattutto per via delle misure impopolari adottate in risposta alla crisi. Inizialmente favorevole...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.