closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Eternit, ora si procede per omicidio

TORINO. La procura torinese chiude l’inchiesta bis per 256 morti per amianto. E la Cassazione spiega: «La prescrizione riguarda solo il reato di disastro ambientale». Intanto a Casale Monferrato il sindaco proclama il lutto cittadino

Manifestazione davanti alla Cassazione

Manifestazione davanti alla Cassazione

Il colpo è stato duro. Il gancio destro sferrato dalla Cassazione ha fatto male. Ma non è un ko. Casale Monferrato è rimasta sul tappeto solo poche ore. Al risveglio è tornata in piazza a gridare «giustizia». Non quella della sentenza della Corte Suprema, che, con i suoi cavilli «in punta di diritto», ha annullato la condanna nei confronti del magnate dell'amianto Stephan Schmidheiny. Lasciando una tragedia infinita, con le sue 3 mila vittime (un conto solo provvisorio), senza responsabili. Tutto prescritto. La città dove un tempo la polvere volava dappertutto e dove ogni settimana l'amianto fa una vittima, ieri,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.