closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Estrema destra unita per Netanyahu, cade un altro tabù

Israele oggi al voto. Stasera alla Knesset potrebbe entrare la lista guidata dagli eredi del partito razzista Kach del rabbino Meir Kahane. Seggi fondamentali per il premier e leader del Likud

Ramat Gan. La scritta «Vai a casa»  sopra un poster elettorale di Benyamin Netanyahu

Ramat Gan. La scritta «Vai a casa» sopra un poster elettorale di Benyamin Netanyahu

Nel 1980 il rabbino Meir Kahane, statunitense naturalizzato israeliano, prese un foglio, una penna e cominciò a scrivere le prime frasi di «They must go» («Devono andare via»), il suo libro. In esso, senza autocensure, spiegò la sua idea di soluzione del «problema arabo», ossia la presenza dei palestinesi in Israele e di quelli nei Territori occupati che lui considerava parte di Eretz [caption id="attachment_493618" align="alignleft" width="192"] Il libro di Meir Kahane "They must go"[/caption] Israel, la terra di Israele del racconto biblico. Gli arabi, scrisse, distruggeranno lo Stato ebraico non con proiettili o bombe ma con il voto democratico...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi