closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

L’Esquilino, tra individualismo proprietario e solidarietà

Roma. Pochi si chiedono quali siano le condizioni di vita e le regole delle strutture dove potrebbero andare le persone prive di una casa. Certo è difficile fare queste valutazioni se si entra nella paranoia da "ostaggi in casa propria"

Roma

Roma

Dieci senzatetto sono morti a Roma nelle ultime settimane, ma ad essere inaccettabile per alcuni cittadini perbene dell’Esquilino è il degrado sotto i portici di Piazza Vittorio. In una diffida inviata al Comune e al Municipio, firmata da circa settecento persone, si mettono insieme sporcizia e persone - secondo una catena logica che collega polizia e pulizia. Sull’onda del limitato clamore mediatico locale, e sotto la solita squallida retorica del decoro, c’è stato uno sgombero e diverse “ronde” della polizia. All’Esquilino c’è spaccio e piccola criminalità ma di questa – come è banale osservare ma difficile capire - non possono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi