closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Sicilia, esplode fabbrica di fuochi d’artificio: 4 morti

Barcellona Pozzo di Gotto (Messina). Le vittime sono tre operai di una ditta di infissi e la moglie del titolare. Due i feriti

L'esplosione in un deposito di fuochi d’artificio a Barcellona Pozzo di Gotto

L'esplosione in un deposito di fuochi d’artificio a Barcellona Pozzo di Gotto

Quattro morti e due feriti sono il bilancio dell’esplosione avvenuta ieri in deposto di fuochi d’artificio a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. Le vittime sono tre operai di una ditta di infissi che stavano montando alcune porte in ferro e Venera Mazzeo, 71 anni, moglie del titolare della fabbrica di fuochi, Vito Costa. Uno dei due feriti, rimasti entrambi gravemente ustionati, è invece il figlio. L’esplosione è avvenuta ieri pomeriggio verso le 17 ed è stata udita nei quattro comuni del circondario. Dopo l'allarme polizia, carabinieri, vigili del fuoco e operatori delle ambulanze sono andati al casolare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.