closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Esercito e coloni, la vendetta israeliana contro i Territori

Cisgiordania. Case demolite, fattorie date alle fiamme, bambini investiti dalle auto dei coloni: l'ufficiosa operazione israeliana contro il popolo palestinese

Soldati israeliani

Soldati israeliani

La punizione collettiva del popolo palestinese sta nel corpo carbonizzato di Mohammad. Nelle macerie delle case demolite dai bulldozer israeliani in Cisgiordania, perché di proprietà di palestinesi sospettati dell’uccisione dei tre coloni adolescenti. Sta negli attacchi feroci contro una fattoria a sud di Nablus, data alle fiamme dai coloni. Sta nella marcia di centinaia di israeliani nella Città Vecchia di Hebron e nella conseguente aggressione ai residenti palestinesi. Sta anche nell’omissione del nome del giovane palestinese ucciso a Gerusalemme negli articoli delle testate di mezzo mondo, per le quali ci sono individui degni di essere considerati persone e altri che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.