closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Errori politici, non strappi costituzionali

Mattarella e Draghi al Quirinale

Mattarella e Draghi al Quirinale

Michele Ainis (Repubblica 12 febbraio) sostiene che con il governo Draghi siamo alla rivincita della Costituzione scritta su quella deformata dalla prassi. Il giorno dopo sul manifesto Mauro Volpi teme un commissariamento della forma di governo parlamentare. Due valenti costituzionalisti esprimono opinioni diverse, sostanzialmente contrapposte. Forse non tengono nel debito conto un dato: il pregio maggiore della forma di governo parlamentare in genere, e in particolare di quella italiana, è l’elasticità. Ha concesso spazio, nel tempo, a situazioni politiche anche molto diverse. Le scarne regole poste dagli articoli 92 e 94 danno luogo a una forma di governo razionalizzata solo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi