closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Eroi, briganti e traditori in fuga

Contagiro 2018 . tappa 10

La tappa più lunga, da Penne a Gualdo Tanino, si annoda tra Abruzzo, Marche ed Umbria. Terra di briganti, qui imperversò Cinicchia, almeno finché, coi gendarmi pontifici alle calcagna, non prese la via di Buenos Aires. Nel 1901 risultava ancora vivo, poi non scrisse più, ma può darsi lo sia sempre. La salita più dura i corridori la trovano all’inizio, quando scalano il Gran Sasso per un versante dal gruppo inesplorato. La fuga più lunga e più famosa, quassù in cima, fu di Mussolini. Scortato non dal gracchio e dal falco pellegrino, ma dai tedeschi a cui vendette l’Italia, a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi