closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Ergastolo a Paraga: uccise tre volontari italiani

Bosnia '93. Condannato all'ergastolo Hanefija Prijić per l'uccisione di tre volontari italiani il 29 maggio del 1993 in Bosnia Erzegovina. Prijić, detto Paraga, era il capo della brigata dell'esercito bosniaco responsabile della strage di Gornji Vakuf

Moreni, Lana e Puletti, i tre volontari uccisi nel 1993 in Bosnia

Moreni, Lana e Puletti, i tre volontari uccisi nel 1993 in Bosnia

Ieri mattina presso il Tribunale di Brescia, il gip Carlo Banchietti ha letto il dispositivo di condanna all'ergastolo per Hanefija Prijić, accusato dell'uccisione di tre volontari italiani il 29 maggio del 1993 in Bosnia Erzegovina. «Dopo averci derubati di tutto, due soldati ci hanno scortati nel bosco. Abbiamo capito che stavano per ucciderci. Eravamo in fila. Guido era il primo, poi Christian, Fabio, Sergio e io l'ultimo». Sono le parole di uno dei due superstiti, Agostino Zanotti, pronunciate nel maggio del 2013 quando venne apposta una stele nel luogo della strage. Nel 1993 cinque volontari italiani di Brescia e Cremona...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.