closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Erdogan piglia tutto, ma l’Osce boccia il referendum turco

Con il 51,2% passa la riforma costituzionale, dure le critiche dagli osservatori internazionali. Le opposizioni in piazza denunciano irregolarità. Ankara rilancia: una nuova consultazione popolare, stavolta per reintrodurre la pena di morte

Sostenitori del referendum di Erdogan

Sostenitori del referendum di Erdogan

Il referendum sugli emendamenti alla costituzione della Turchia si chiude ufficialmente con il 51,2% di voti a favore del Sì e il 48,8% per il No, con uno scarto di poco meno di 1,3milioni di preferenze. Insorgono le opposizioni, che accusano il governo di aver manipolato l’esito elettorale attraverso la pressione esercitata sul Consiglio elettorale supremo (in turco Yuksek Secim Kurulu, Ysk). «NON HA RISPETTATO gli standard internazionali», sul referendum è arrivata pesantissima la bocciatura dell’Osce, che si è espressa durante una conferenza stampa sui risultati preliminari. Mai era accaduto prima d’oggi che il contesto di un appuntamento elettorale in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi