closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Erdogan il picconatore chiude un altro giornale

Turchia/Siria. Commissarriato anche Cihan, mandato d'arresto contro l'oppositore Gulen. Nel silenzio europeo parla Amnesty che accusa Ankara di sparare contro i rifugiati siriani. L'Onu annuncia per lunedì il tavolo del negoziato

Il presidente turco Erdogan

Il presidente turco Erdogan

Tra il dittatoriale Erdogan e l’oppositore Gulen è guerra aperta. A pagare è la stampa, ripetutamente colpita dalla censura di Stato e agonizzante. In Turchia è vietato parlare, a meno che non si corra dietro alle sottane del sultano. Una repressione istituzionalizzata ed incontrollabile che sbatte dietro le sbarre decine di giornalisti, perquisisce le sedi dei giornali, oscura i social network quando la tensione sociale cresce e commissaria i media di opposizione. Dopo Zaman è toccato all’agenzia stampa Cihan, parte della stessa compagnia, la Feza Media Group. Lunedì notte è arrivato l’ordine dal tribunale di Istanbul: anche Cihan finisce tra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.