closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Eppure quella miccia poteva venire spenta

Storia . Procedendo alla sistemazione di una serie di dati e di fatti, Ian Kershaw ricostruisce il tempo compreso fra il ’14 e il ’49, sostituendo alla nozione di totalitarismo quella di «dittature dinamiche»: «All’inferno e ritorno», tradotto da Laterza

Otto Dix,  «Trincee della regione dalla Champagne», 1916

Otto Dix, «Trincee della regione dalla Champagne», 1916

Il climax sanguinario e la narratività tutta anglosassone di Ian Kershaw – celebre studioso del nazismo e autore di una monumentale biografia di Hitler – non bastano a spiegare lo sgomento con cui si percorre la sinistra storia, lunga mezzo secolo, riassunta nel volume All’inferno e ritorno Europa 1914-1949 (ottimamente tradotto da Giovanni Ferrara degli Uberti per Laterza, pp. 654, euro  28,00). Se nulla viene aggiunto, infatti, a ciò che ci era già noto, la sistemazione di una serie di dati e di fatti finisce per costituire una delle più efficaci rappresentazioni della catastrofe in cui precipitò quello che lo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.