closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Emozioni sceneggiate da paesaggi post apocalittici

Narrativa. «Neghentopia», l’ultimo romanzo di Matteo Meschiari per Exòrma

Un breve flashback: un monaco e un ragazzino parlano. Quest’ultimo accetta di uccidere qualcuno. Poi, schermo nero. Titoli di testa. Una scritta alla Star wars recita: «Anno 42 dopo la guerra dei soli. La repubblica democratica del Nord e la federazione popolare del Sud si fronteggiano in un mondo semidistrutto. Popoli senza terra migrano tra i deserti. Le antiche metropoli sono villaggi caotici dove l’umanità si ricicla e sogna di sopravvivere. La flora e la fauna sono allo stremo. La polvere è ovunque». NON SI TRATTA DELL’INIZIO di un film, ma dell’incipit dell’ultimo romanzo di Matteo Meschiari, Neghentopia (Exòrma, pp....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.