closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Emma Watson, colpevole di solidarietà ai palestinesi

Israele/Territori occupati. L'attrice britannica, che ha interpretato il personaggio di Hermione Granger nella saga cinematografica di Harry Potter, ha pubblicato nei giorni scorsi un post sul suo profilo Instagram che esprime sostegno al popolo palestinese scatenando l'ira di Israele.

L'attrice britannica Emma Watson

L'attrice britannica Emma Watson

Non si placano gli attacchi a Emma Watson «colpevole» di aver pubblicato nei giorni scorsi sul suo profilo Instagram un post a sostegno dei palestinesi. Dopo l’ex ambasciatore israeliano all’Onu Danny Danon, che è arrivato ad accusarla di «antisemitismo», anche l'attuale rappresentante dello Stato ebraico al Palazzo di Vetro, Gilad Erdan, ha puntato il dito contro l’attrice britannica. «La finzione può funzionare in Harry Potter ma non funziona nella realtà» ha scritto Erdan. «Se lo facesse, la magia usata nel mondo magico potrebbe eliminare i mali di Hamas (che opprime le donne e cerca l'annientamento di Israele) e dell'Autorità Palestinese...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.