closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Emergenza siccità in Sardegna: acqua razionata e calo produttivo

Il grande caldo. Stimato un calo produttivo del 40%, invasi al minimo in tutta la regione

È la peggiore siccità degli ultimi decenni. Campi inariditi e raccolti compromessi. Una vera e propria apocalisse, in alcune zone della Sardegna. Tant’è vero che tre giorni fa più di quaranta comuni dell’isola hanno chiesto alla giunta regionale (un centrosinistra guidato da un presidente, Francesco Pigliaru, indicato dal Pd) di proclamare lo stato di calamità naturale. Provvedimento che permette di mettere in atto misure straordinarie e di chiedere, per gli indennizzi agli agricoltori e agli allevatori danneggiati, l’intervento finanziario del governo, da aggiungere ai fondi di un bilancio regionale ormai sempre più in affanno. Le campagne sono a secco dal...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.