closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Elogio della fuga, ottimo antidoto alla banalità del quotidiano

Narrativa. Il mondo noir di Simone Scaffidi, «Comincia adesso» edito da Eris

Un'opera di Maurizio Cattelan

Un'opera di Maurizio Cattelan

Da sempre la fuga rappresenta un elemento fondante dell’immaginario umano. La figura del fuggitivo o dei fuggiaschi ritorna in tante opere letterarie e cinematografiche, dalla mitica fuga di Giacomo Casanova dal carcere dei Piombi ai tanti noir incentrati sull’uomo che fugge, da La grande fuga a Fuga da Alcatraz o a Fuga per la vittoria, solo per citarne alcuni. Non solo, l’argomento è stato al centro anche di saggi di successo. Basti pensare a Elogio della fuga di Henri Laborit, da cui Alan Resnais trasse ispirazione per girare uno dei suoi capolavori, ovvero Mon oncle d’Amérique. E per di più,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi