closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'inchiesta

Elisabeth l’Agatha Christie delle frodi

Il sesso forte. Investigatrice scientifica, abbandona la ricerca accademica per smascherare le frodi. Dal 2013 a oggi ha scoperto 5mila studi sospetti. A partire dall’affaire Raoult. A lei il John Maddox Prize

Illustrazione di Mara Cerri

Illustrazione di Mara Cerri

La biologa olandese Elisabeth Bik ha appena vinto il John Maddox Prize, un prestigioso riconoscimento attribuito dalla rivista Nature per aver «difeso la scienza con coraggio e onestà nonostante la forte ostilità». Nel 2021, Bik è stata protagonista di una dura controversia contro Didier Raoult, il medico francese sostenitore dell’uso dell’idrossiclorochina contro il Covid-19, oggi smentito da numerosi studi. Bik ha portato alla luce la condotta discutibile di Raoult, uno degli scienziati ritenuti più autorevoli nel campo della microbiologia, tra conflitti di interesse, studi clinici irregolari, manipolazione dei dati e falsificazione delle ricerche. Il medico non ha mai risposto nel...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.