closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Elezioni solo in Cisgiordania, non a Gaza

Territori Occupati. La Corte Suprema palestinese ha sentenziato l'illegalità delle corti ordinarie di Gaza chiamate a garantire la regolarità del voto. Si allontana di nuovo la riconciliazione interna palestinese

Un seggio durante le votazioni del 2006 nei Territori palestinesi occupati

Un seggio durante le votazioni del 2006 nei Territori palestinesi occupati

Le elezioni municipali palestinesi, se e quando ci saranno, si svolgeranno solo in Cisgiordania e non a Gaza. Lo ha deciso ieri a Ramallah la Corte Suprema che un mese fa aveva sospeso la preparazione del voto previsto l'8 ottobre. La nuova data delle consultazioni dovrebbe essere comunicata entro un mese. Per i massimi giudici palestinesi, le corti di Gaza non sarebbero legali, quindi non autorizzate a supervisionare le votazioni e convalidare i risultati. La decisione della Corte Suprema non ha sorpreso nessuno. Era stata anticipata nei giorni scorsi anche da alcuni dirigenti del Fronte popolare per la liberazione della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi