closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Elena Pulcini, la filosofa che ascoltava la vulnerabilità

L'addio. La studiosa è scomparsa venerdì scorso, portata via dal Covid-19

Elena Pulcini

Elena Pulcini

Venerdì, il Covid si è portato via Elena Pulcini. Filosofa della politica, aveva insegnato Filosofia sociale presso l’Ateneo di Firenze fino allo scorso anno. Assai prima che fosse l’ultima moda «per grandi e per piccini», Elena Pulcini ha dedicato la sua ricerca alla vulnerabilità e alla cura, alla «vergogna prometeica» e alla catastrofe ambientale. Aveva i piedi ben piantati nel pensiero critico, quello che, da Francoforte, più si era mescolato con la rivoluzione del Sessantotto; ed era curiosa, si lasciava appassionare dai movimenti sociali, dalle idee controcorrente. Si appassionava, e la passioni erano per lei la «fonte» (die Quelle) della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi