closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Elena Garro, sul fronte antifascista della guerra civile

Scrittrici messicane. «Memorie di Spagna 1937», da Jouvence

Le singolari e drammatiche vicende biografiche di Elena Garro ne hanno offuscato a lungo la traiettoria letteraria, eppure si tratta di una delle scrittrici messicane più brillanti e più controverse del Novecento. Ebbe un matrimonio burrascoso con il futuro premio Nobel Octavio Paz, durato dal 1937 al 1959, si ritrovò in una posizione ambigua rispetto all’eccidio del 2 ottobre 1968, quando l’esercito sparò sulla folla radunatasi a Tlatelolco per protestare contro le violenze della polizia, partì in esilio ventennale tra Stati Uniti, Spagna e Francia insieme alla figlia Helenita, infine tornò in Messico nel 1994 dove morì in assoluta povertà...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi