closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Elefante, un maestro della robotica

Innovazione. Intervista all'ingegnera Lucia Beccai che presenterà sabato prossimo al Festival delle scienze di Roma il progetto «Proboscis». «La fisicità è imprescindibile per un essere vivente: è attraverso il corpo che ci si relaziona con la realtà. I robot attuali, però, non ce l'hanno, sono strutture con articolazioni rigide, prive di tessuti in grado di deformarsi»

La proboscide come modello dei nuovi robot

La proboscide come modello dei nuovi robot

Si chiama Proboscis ed è  il progetto che l’ingegnera Lucia Beccai dell’Istituto italiano di tecnologia presenterà al pubblico il prossimo sabato, nell’ambito del Festival delle Scienze di Roma presso il teatro studio Borgna dell’Auditorium. È il frutto di ricerche, finanziate dall’Ue, che mirano alla creazione di un robot manipolatore universale basato sullo sviluppo in laboratorio delle caratteristiche biologiche di un organo sensibile e percettivo come la proboscide dell’elefante africano, un muscolo idrostato che non modifica il suo volume: se si accorcia si allarga, se si allunga si stringe. Una particolarità in comune con tante abili strutture molli: i tentacoli del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.