closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

El Salvador boccia la Reforma Beatriz

America latina. La proposta mirava a depenalizzare l'aborto in caso di grave rischio di salute per la madre, stupro e malformazione del feto

Il presidente di El Salvador Nayib Bukele

Il presidente di El Salvador Nayib Bukele

Dal governo sempre più dittatoriale di Nayib Bukele non ci si poteva certo aspettare un particolare riguardo per i diritti delle donne. Ma non può non impressionare il fatto che, mentre la «marea verde» per il diritto all’aborto sicuro e gratuito si estende per tutta l’America latina ottenendo risultati in un numero crescente di paesi, El Salvador - dove persino le donne che abortiscono spontaneamente o danno alla luce un neonato morto possono andare incontro all'accusa di omicidio aggravato - resti totalmente impermeabile a qualsiasi apertura. A cercare di far uscire il paese dalla lista di quelli in cui l'interruzione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.