closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Egitto, dopo il colpo di stato economia al collasso

Crolla il Pil . Turismo e agricoltura ai minimi storici. Senza più accesso alla valuta straniera resistono solo le piccole imprese

Non ci sono quasi più turisti in Egitto. Le località di villeggiatura normalmente colme di vacanzieri per la classica crociera sul Nilo, al mare nelle località del Sinai o tra le rovine dei siti archeologici hanno dato forfait. I primi ad avere abbandonato il paese in stato di emergenza sono proprio gli italiani. La Farnesina ha esteso l’allerta per i turisti in tutto l’Egitto. Chi si trova nei grandi resort è stato avvertito di non uscire a causa dello strettissimo stato di emergenza e del coprifuoco. Non solo, gli aerei partono dall’Europa completamente vuoti. Nel 2010 l’Egitto contava 15 milioni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi