closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 31.12.2014

L’Istat sbugiarda l’ottimismo del governo Renzi sulla ripresa nel 2015: aumenta la disoccupazione, specie quella di lungo periodo, vero freno al Mezzogiorno. E sul petrolio a 60 dollari: «L’effetto per l’Italia sarà zero»

Economia

L’Istat gufa: ma quale ripresa!

Massimo Franchi

Per l’istituto nazionale di ricerca aumentano i disoccupati di lunga durata, vero freno del Sud. La «nota mensile» sbugiarda Renzi e Padoan. Il ministro dell’Economia aveva stimato un più 0,5 per cento di Pil per il petrolio a 60 dollari. Invece a causa della stessa crisi «l’effetto per l’Italia sarà nullo»

Editoriale

Il nostro anno

Norma Rangeri

L’anno che viene deve servire alla variegata sinistra italiana per tornare a coltivare le speranze tenendo però i piedi per terra, convincendosi che il tempo per unire le forze e costruire una nuova leadership è qui e ora. Lo impone l’agenda italiana e europea

VERSO LE ELEZIONI

L’anomalia greca esplora Bruxelles

Pavlos Nerantzis

Apertura al dialogo con Syriza, per i vertici europei la Grecia non è più una fonte di contagio. Ma pesa il pessimismo premeditato dei mercati. Verso le elezioni anticipate del 25 gennaio, Alexis Tsipras lavora da premier. Haircut del debito e cancellazione del memorandum, ma anche rassicurazioni ai creditori

La Germania rema contro Tsipras

Jacopo Rosatelli

Monito della grosse koalition a Tsipras: avanti con le riforme e la rinegoziazione del debito è fuori discussione

Editoriale

Pulizia, basta la parola

Luca Illetterati

Salvini la ripete sempre, con il tono di chi dice una cosa scontata. E' una parola decisamente trasversale. Ma visioni spesso anche antitetiche finiscono per congiungersi in un’attitudine fustigatoria

Italia

Reati in calo a Milano ma per l’Expo il questore annuncia migliaia di poliziotti in più

Luca Fazio

Il questore Luigi Savina, in occasione del report annuale sulla criminalità in città, ribadisce che il problema numero uno rimane la 'ndrangheta ma aggiunge che in vista dell'esposizione universale destano particolare preoccupazione i reati predatori di strada. Quanto ai comitati e ai centri sociali che si battono contro gli sgomberi, "la casa non deve diventare un problema di ordine pubblico".

Il Giambellino, un mondo dimenticato ma vivo

Lorenzo Gottardo

La convivenza possibile tra persone con le stesse difficoltà. Voci dal quartiere finito sui giornali dopo gli scontri con la polizia durante gli sgomberi delle case occupate

Internazionale

Gaza, 2014 di morte e macerie

Michele Giorgio

Otto ministri dell'Anp lasciano Ramallah e vanno a Gaza per dare inizio alla ricostruzione. Lo scetticismo avvolge la loro missione. Ieri proteste a Gaza city. Continua l'incertezza all'Onu sulla risoluzione palestinese.

Cultura

Opinion makers in trincea

Jacquese Bouveresse

Nel 2014 è stato celebrato il centenario dell’inizio del primo conflitto mondiale con la pubblicazione di molti libri che hanno ricostruito la genesi e gli effetti sociali e politici in Europa di quello scontro bellico. Pochi però hanno ricordato «Gli ultimi giorni dell’umanità», il dramma scritto da Karl Kraus, un j’accuse senza tempo contro il militarismo e il nazionalismo

Visioni

L’incanto pop dell’arte

Arianna Di Genova

Un esercito di piccoli trovatelli che riempie l’immaginario Usa della middle e working class offrendo dipinti popolari a buon mercato É la formula «Keane», Walter e sua moglie, a cui si ispira il nuovo film di Tim Burton, Big Eyes

Latella, l’illusione del presepe

Cristina Piccino

Antonio Larella racconta il suo rapporto con Eduardo. "Mettere in scena Natale in casa Cupiello significava per me anche interrogarmi sul senso del fare teatro oggi"

Rubriche

Il ritmo che manca

Vincenzo Vita

«Un anno d’amore», cantava Mina nel 1964, ma non sappiamo quanto il 2015 sarà un periodo di feeling tra Matteo Renzi e il mondo della comunicazione