closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 30.10.2014

A Roma la polizia carica i lavoratori dell’acciaieria di Terni licenziati dalla ThyssenKrupp. Feriti e portati all’ospedale due operai. Colpiti anche due sindacalisti e il leader della Fiom Landini, che attacca: «Il governo si vergogni di picchiare noi. Renzi chieda scusa». I sindacati ad Alfano: «Violenze indiscriminate»

Lavoro

Il governo in carica. Contro gli operai

Massimo Franchi

La polizia carica il corteo che vuole raggiungere il ministero. Per terra insanguinati rimangono due lavoratori e due sindacalisti. A via Molise un pomeriggio di tensione con tre vertenze che si accavallano. In difesa delle acciaierie, delegazione sotto l’ambasciata tedesca. Ma in un attimo parte l’agressione delle forze dell’ordine. Poi la lunga trattativa

Landini: «Renzi chieda scusa»

Massimo Franchi

Il segretario in prima fila tra rabbia e incredulità. «Basta! Il governo si vergogni di prendere a botte noi». La telefonata con Delrio

Economia

Lucchini all’ultimo round

Riccardo Chiari

Due potenziali acquirenti, gli indiani di Jsw Jindal e gli algerini di Cevital. Con i secondi preferibili per offerta economica, piano industriale e garanzie occupazionali. Ma Federacciai, vicinissima a Renzi, non vuole concorrenti in casa. Apprezzando, e approfittando, della non-politica del governo sulla siderurgia.

Lavoro

I nuovi poveri sono gli autonomi a partita Iva

Roberto Ciccarelli

Senza diritti alla malattia o al sostegno al reddito, non avranno una pensione. Ma i loro contributi finanziano il Welfare degli altri lavoratori. I dati dell'Osservatorio XX maggio su parasubordinati e professionisti iscritti alla gestione separata dell'Inps descrivono l'esistenza del nuovo proletariato in Italia

PD-CGIL

Picierno, l’imbarazzante eurorenziana

Domenico Cirillo

Camusso ha vinto il congresso Cgil con tessere false e pagato i pullman dei manifestanti: l’ultras Picierno, quella che con 80 euro si campa la famiglia due settimane, è un problema per Renzi

Editoriale

Pd, chi aspetta obbedendo

Michele Prospero

Se Renzi vince la sinistra interna farà testimonianza, se Renzi perde verrà travolta dalle macerie. E’ preferibile un disegno esplicito di rottura, con una guerriglia aperta sulle riforme

Torna il Ponte sullo Stretto, anzi no

Alessio Caspanello

Nel Def 2014 spuntano 1,3 miliardi, ma è «un equivoco», spiega il ministro Lupi: «Un’errata lettura della tabella Revoche e reimpieghi»

Elena Cattaneo (Pd), la seminatrice a vita sponsor degli Ogm

Luca Fazio

La senatrice a vita del Pd non perde occasione per portare avanti nelle istituzioni la sua personale battaglia in favore delle multinazionali del biotech. Questa volta presenta un'interrogazione al governo per replicare ad un'altra interrogazione, una iniziativa mai vista che lascia esterrefatta la senatrice di Sel Loredana De Petris: "In vista dell'Expo siamo di fronte a un pericoloso attacco per favorire aziende come Monsanto, il governo ci deve dare garanzie"

Cultura

John Berger, irriducibile storyteller

Guido Caldiron

Un incontro con lo scrittore e critico d'arte inglese John Berger, a Roma per presentare «Capire la fotografia», il volume edito da Contrasto. «L’Inferno di Bosch si è tramutato in una sorta di profezia del clima mentale che la globalizzazione e il nuovo ordine economico hanno imposto al mondo»

I consiglieri del piccolo Principe

Francesco Antonelli

«Partiti, istituzioni, democrazie», una raccolta di scritti di Gianfranco Pasquino per il Mulino. Il sistema politico analizzato alla luce dell’implosione delle organizzazioni di massa. L’attesa riforma istituzionale deve fare i conti con partiti fondati solo su leader carismatici

Un mondo di osservazioni bestiali

Mauro Trotta

«Animali (topi gatti cani e mia sorella)» di Ugo Cornia per Feltrinelli. Le vicende di vita che legano gli umani alle altre creature nello spazio comune di una antica casa

Naomi, gli ostacoli del cuore

Cristina Piccino

Esordio convincente per Leonardo Guerra che racconta la scommesa di una donna che deve conquistare il figlio, strappato dalla potente famiglia del padre.

Junior alla ricerca della felicità

Silvana Silvestri

Vincitore della Concha de oro di San Sebastian, il bel film di Mariana Rondòn è un severo ritratto di famiglia e di una società intollerante e omofobica

Rubriche

Sul prima e sul dopo

Giuseppe Caliceti

«Non è adesso, ma prima». «Una cosa che era già successa». «Che è finita, che adesso non c’è più»