closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 30.04.2015

Il governo si vota la fiducia sul primo articolo dell’Italicum. Con 352 sì e 207 no la maggioranza passa all’incasso ma lo strappo di Renzi sulla legge elettorale spacca la minoranza del Pd e in 38 non partecipano al voto. Oggi altre due fiducie, martedì lo show-down sullo scrutinio finale a voto segreto

Politica

Italicum, tanta fiducia. Ma il dissenso batte un colpo

Daniela Preziosi

Il primo voto passa con 352 sì, 38 dem non rispondono. La minoranza esplode. Ex bersaniani divisi in due, nasce un’altra minoranza. Stumpo: «Fuori di qui si sappia: non diremo sempre sì». Renzi vince, ma ora le riforme ballano. I dissenzienti sono i ’no-jobs act’ più Epifani, Bersani e Speranza. Ariaccia nel Pd, martedì finale a voto segreto

FACT CHECKING

Dieci bugie nella “verità” di Renzi

Andrea Fabozzi

La lettera del presidente del Consiglio alla Stampa passata al microscopio. «È come per i sindaci, meglio della Germania, elimina il neocentrismo e la rappresentanza è assicurata». Ma è proprio così?

MILANO 2015

Expo, la febbre del giorno prima

Luca Fazio

Ieri sera corteo degli antifascisti contro il raduno neonazi per ricordare Sergio Ramelli. Questa mattina gli studenti scendono in piazza per la prima vera manifestazione contro l'esposizione universale. E domani sarà MayDay

Lavoro

Expo, i contratti degli interinali che lavorano nei padiglioni sono illegali

Roberto Ciccarelli

L'accordo sul lavoro all'Expo è lettera morta. Per Cgil Cisl e Uil, una parte imprecisata degli 11 mila stagionali sono stati inquadrati nel contratto del commercio e non in quello dei servizi, come previsto: “Dal 2 maggio scatteranno i controlli e poi decideranno i tribunali" sostengono. Si cerca una mediazione. Ieri alla Camera il lavoro gratis dei volontari al grande evento è stato presentato come il successo della "società civile"

Crollo dei posti e della speranza

Antonio Sciotto

Fiducia in calo in aprile, ma il quadro è ancora più fosco se ci guardiamo indietro: 900 mila posizioni lavorative perdute dal 2008, mentre i disoccupati in otto anni sono cresciuti del 108%. In Germania intanto diminuivano

Niente modifiche Sindacati pronti allo scontro

Massimo Franchi

Nel primo round della trattativa l'azienda conferma le chiusure di Carinaro, None e l'accorpamento di Melano e Albacina. Fim, Fiom e Uilm: senza toglierle dal tavolo non c'è confronto

Scuola

Scuola, flash mob di protesta contro l’Invalsi

redazione scuola

Ieri la protesta contro il tentativo di boicottaggio dello sciopero generale del 5 maggio è arrivato a Frascati. Protagonisti duecento insegnanti: "L'Invalsi sposta le prove? Spostiamoci all'Invalsi". Renzi apre alle modifiche sul contestato Ddl "Buona Scuola", ma tiene il punto sul "preside manager"

Europa

Donazioni di sangue in Francia, dall’Ue spiraglio per i gay

Anna Maria Merlo

Sentenza ambigua della Corte di giustizia europea: la limitazione che riguarda le popolazioni a rischio è giustificata, ma è discriminazione. La ministra Touraine: cambieremo i regolamenti. La Francia dall'83 esclude a vita le persone omosessuali di sesso maschile dal dono del sangue. Lo scandalo del sangue contaminato

Quando povertà e lavoro vanno a braccetto

Sbilanciamoci

Sotto-occupati e sottopagati per attività di bassa qualità e per le quali non è necessaria un’elevata istruzione. O assunti con contratti d’ingresso, d’apprendistato, finte partite Iva e tirocini non pagati

Israele ammette: Mohammed Deif è vivo

Michele Giorgio

Il comandante militare di Hamas è sfuggito all'attacco compiuto contro la sua abitazione dall'aviazione dello Stato ebraico la scorsa estate durante "Margine Protettivo"

Re Salman, cambio al vertice e pugno di ferro

Michele Giorgio

Salito al potere quattro mesi fa, re Salman mette da parte il fratellastro Muqrin e nomina principe ereditario Mohammed bin Nayef e subito dopo in linea di successione suo figlio Mohammed. Un cambio al vertice conseguente alla gestione muscolare che il sovrano ha avviato, soprattutto in politica estera.

L’estetica del buon precario

Benedetto Vecchi

Due volumi su una condizione sociale analizzata tra passato e presente. Dalla presa di parola alle pratiche di mutuo soccorso. Alla difficoltà di sperimentare innovative, efficaci e permanenti forme di agire politico

Le perfette giocatrici

Fabiana Sargentini

Sincerità e approfondimento, messa in gioco e in scena nei caratteri dell'attrice Ariana Ascaride e della danzatrice Luisa Cortesi

30 APRILE 1975-2015

Le cicatrici musicali del Vietnam

Marco Boccitto

«Hanoi Masters» rompe il silenzio in cui erano relegati dalla fine della «guerra americana» i maestri che gettarono la musica popolare in battaglia. Tornano in scena i musicisti «veterani» del conflitto, ma non è una festa perché non c’è niente da celebrare