closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 29.10.2020

La Francia verso un altro lockdown. L’allarme di Macron: «Con 50mila contagi al giorno, forse 100mila, siamo sommersi dal virus». Tutto chiuso per almeno un mese. Restano aperte solo le scuole. Von der Leyen: nella Ue situazione molto grave. Nuova stretta di Merkel

Germania, da lunedì in vigore il lockdown light

Sebastiano Canetta

Chiudono, per tutto il mese di novembre, locali, piscine, palestre, teatri e tutte le attività ricreative. Ma non scuola e asili. In campo aiuti da 7 a 10 miliardi di euro per piccoli artigiani e grandi imprese

Da Brescia accuse a Regione Lombardia e governo: «Dopo la prima ondata non avete fatto nulla»

Giansandro Merli

La rete «Non sta andando tutto bene» - che unisce organizzazioni politiche, sociali sindacali, medici e infermieri - scrive ai vertici delle istituzioni e chiede: cancellazione della riforma Maroni che istituisce il sistema sanitario lombardo; potenziamento di medicina territoriale e sanità pubblica; reddito universale. Oggi alle 12 conferenza stampa davanti allo Spedale Civile

Italia

Agnoletto: «Senza sanità territoriale non possiamo farcela»

Andrea Cegna

Intervista al medico, docente e giornalista in occasione dell’uscita del libro «Senza respiro»: «L’onda si abbatte sulle strutture ospedaliere che però non possono reggere una pandemia di questo tipo. È impossibile. Devi avere avanti una struttura territoriale che attutisca il colpo. Ed è quello che non sta avvenendo oggi in Italia»

Politica

Solo «informativa», salta tre volte il voto delle camere

Andrea Fabozzi

Oggi Conte illustra in parlamento l'ennesimo Dpcm già adottato. Nella nuova fase non funziona più il minimo vaglio delle assemblee sugli atti di governo dell'emergenza. Il nodo è il voto a distanza, di cui torna a parlare oggi la capigruppo di Montecitorio

La riforma Bonafede bocciata dai capi della Cassazione

Andrea Fabozzi

La presidente aggiunta Cassano e il procuratore generale Salvi demoliscono i capisaldi del disegno di legge delega che dovrebbe ridurre i tempi del processo penale: più utile depenalizzare e aumentare le dotazioni dei tribunali

Louise Chennevière, quando la violenza va in frantumi

Francesca Maffioli

Parla la scrittrice francese a proposito del suo esordio letterario, «Cagna» (edito da Giulio Perrone). Un romanzo in cui il «tu narrante» racconta le molte voci femminili, discordanti ma potenti. «Nel libro incontriamo le "spodestate", ridotte al silenzio, ma anche le "possedute" che assumono e rivendicano la propria mostruosità come una potenza»

Rubriche

Gli italiani navigano senza protezione

Arturo Di Corinto

Secondo una ricerca Avira il 61% dei datori di lavoro non bada alla protezione informatica nello smartworking. La metà degli italiani è preoccupata da furti e frodi informatiche ma solo il 24% comprerebbe un software per la sicurezza digitale

DIRITTI

La battaglia delle donne polacche

Giuseppe Sedia

Una protesta sensazionale. Lo sciopero tutto al femminile contro le restrizioni alla legge sull’aborto, già oscurantista prima dell’ultimo veto dell’Alta corte, ha bloccato il Paese

Lanzada on the road

Serena Tarabini

Nel piccolo comune della Valmalenco (Sondrio) la costruzione di una pista carrabile per automobili «spacca» gli esperti e i «professionisti» della montagna