closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 29.09.2015

Svolta siriana al Palazzo di vetro e nel vertice Obama-Putin: dopo quattro anni di guerra civile alla quale, per procura, ha partecipato l’Occidente, ora contro l’Isis il presidente Usa «vuole lavorare» con Mosca. Che già avvia la coalizione con Iran e Iraq. Francia isolata e criticata per i raid

Editoriale

La nostra tribù, mai una corrente

Luciana Castellina

L’ascolto degli altri e l’idea della politica come partecipazione, due caposaldi dell’ingraismo che valgono assai più di ogni ortodossia. Perché restano una buona bussola per un nuovo impegno

PIETRO INGRAO 1915-2015

Ingrao, il commosso saluto è l’ultimo

Andrea Fabozzi

La camera ardente a Montecitorio per l’ex presidente, sipario su una storia ormai chiusa. Compagni divisi che si ritrovano, Napolitano non sfugge alla tentazione di arruolare la memoria. La camera ardente a Montecitorio per l’ex presidente, sipario su una storia ormai chiusa. Compagni divisi che si ritrovano, Napolitano non sfugge alla tentazione di arruolare la memoria

Politica

Il costruttore di democrazia

Gianpasquale Santomassimo

Si rischia di dimenticare che il suo andare «oltre» la politica non voleva essere contrapposizione ma arricchimento. Una dimensione non immediatamente visibile a uno sguardo distratto ma che si doveva cogliere con uno sguardo lungo

Il potere del pensare e del fare

Gianni Ferrara

Sentirsi ingraiani ha significato intensità di spirito critico, tensione continua a lottare pensando possibile una nuova società

«Difendere gli umili non è un agire per gli altri, è un agire per me»

***

Un testo che spiega i contrastanti sentimenti verso l’impegno e la vita. Dal libro "Un sentimento tenace", le riflessioni di Pietro Ingrao su incanto e disincanto dopo la scelta di non ricandidarsi alle elezioni del 1992. «La politica e il fare, lo Stato e il produrre possono consentire (per non dire: invocare) il silenzio dell’interrogarsi e del contemplare?»

Un vuoto pesante, eredità per l’Europa

Leonardo Paggi

Rilettura degli scritti che annunciavano un nuovo periodo storico nel mondo gravido di contraddizioni e conflitti come mai nel passato. Profondità sociale e dimensione globale di un leader della sinistra continentale che non si è mai stancato di opporre il superamento critico del presente. Mentre nasceva la "cultura della stabilità" che rielaborava restrittivamente il riformismo socialdemocratico. La radicalità del pensiero che ci aiuta a uscire dall’imbuto della crisi profonda che stiamo vivendo

Rubriche

Pietro

Alberto Leiss

La rubrica di Alberto Leiss questa settimana su Pietro Ingrao

L'APPELLO

Immigrazione, la nostra risorsa

* * *

Cambiare le leggi e organizzare con i sindaci un piano per dare lavoro e riportare alla vita le aree interne, una volta ricche e poi abbandonate, del nostro paese

Economia

Renzi e la Ue litigano per la casa

Antonio Sciotto

Bruxelles: "L'Italia tagli piuttosto le imposte sul lavoro". Il premier: "Non mettete bocca sulle nostre scelte". I dubbi dei tecnici delle Camere e della Corte dei Conti sul Def: «Coperture non chiare e incerte»

Europa

Rajoy: «Dialogo, ma nella legalità»

Giuseppe Grosso

Dura reazione del premier conservatore spagnolo al nascituro governo catalano. Ora regna l’impasse. Iglesias ribadisce la neutralità politica di Podemos: no all’immobilismo del governo centrale e no all’unilateralismo indipendentista

Internazionale

La mossa di Putin oscura Obama

Luca Celada

Alla 70ma seduta plenaria va in scena la blitzkrieg diplomatica sulla Siria del presidente russo, che ribatte alle critiche sulla Crimea, attacca l’interventismo unilaterale dell’occidente e lancia la sua ricetta per battere l’Isis in Medioriente

Francia: bombe e confusione diplomatica in Siria

Anna Maria Merlo

Hollande apre alla Russia, ma per la Francia Assad deve andarsene. Domenica primi bombardamenti aerei francesi nell'est siriano, giustificati dall'articolo 51 della Carta dell'Onu (legittima difesa). La battaglia diplomatica in vista della coalizione anti Isis. Fabius potrebbe abbandonare al previsto rimpasto a Parigi (dopo la più che probabile sconfitta socialista alle regionali di dicembre).

Cultura

Dentro i limiti naturali del profitto

Gennaro Avallone

Riproposto da Orthotes «Ecologia e libertà» di André Gorz. Un libro anticipatore della critica all’ideologia dello sviluppo, ma incline a un facile comunitarismo

Una grammatica del vivere comune

Alessandra Pigliaru

L’«Umanità dissestata» secondo la comunità filosofica di Diotima, dal 2 ottobre a Verona e per ogni venerdì fino al 6 novembre

L'Ultima

La ragazza dei Gap

Alessandro Portelli

E' scomparsa Lucia Ottobrini. Stamattina le esequie nella basilica di Sant'Andrea delle Fratte