closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:

Edizione del 29.05.2014

Calais, Europa, è il confine della zona Schengen. Dall’altra parte del mare la Gran Bretagna. Nella città che ha dato il 31,75% al Front national, il primo ministro socialista Manuel Valls ha deciso ieri di sgombrare con la forza, con il pretesto delle «condizioni sanitarie», i campi improvvisati abitati da 600 profughi di guerra, molti minorenni. Marine Le Pen, la Lega e i razzisti d’Europa ringraziano

Europa

Calais: evacuazione “sanitaria” di migranti

Anna Maria Merlo

Smantellamento di campi di fortuna di migranti in attesa di attraversare la Manica. Un' "indegna" concomitanza tra espulsione e pretesto di epidemia di scabbia, secondo le associazioni. da più di dieci anni, nessuno ha trovato una soluzione per le persone che arrivano a Calais e sognano di andare in Gran Bretagna

Consiglio Ue contro il parlamento

Jacopo Rosatelli

Van Rompuy fa da mediatore. In mezzo il balletto, molto italiano, delle nomine. Comunque vada a finire Juncker o Schulz, o magari Enrico Letta, guideranno una Commissione «di larghe intese»

Lascia il capo della polizia catalana

Luca Tancredi Barone

Manuel Prat era stato criticato per le violenze, una donna aveva perso un ochio. I «mossos de esquadra» accusati di gravi abusi e manganello facile

Politica

Sel, sui dissidenti cala il gelo

Daniela Preziosi

Con Renzi o con la costituente della lista Tsipras? Il movimento di Vendola verso la rottura. Bocche cucite fino alla riunione di presidenza. «Ora un soggetto unitario con il Pd. Migliore guasta la festa dell’Altra Europa. «No comment» degli altri. Il casus belli sarà il voto sugli 80 euro. Il nodo del rapporto con il governo

Irisbus riparte con meno operai. Guidano i cinesi

Adriana Pollice

Raggiunto l'accordo, si tornerà a produrre pullman a Flumeri, nell’avellinese. La Irisbus, chiusa da Marchionne nel 2011, passa di mano trasformandosi in Industria Italiana Autobus. Sarà una delle due sedi produttive dell’autotrasporto che avrà l’altro centro a Bologna

Riforme, piovono emendamenti

Red. Pol.

Scade oggi il termine per le proposte di modifica del testo del governo sul bicameralismo. Possibile una mediazione sulla composizione della nuova camera alta. Ma Berlusconi vuole aiutare Renzi

Italia

Milioni di italiani ridotti alla fame

Luca Fazio

Secondo un dossier della Coldiretti, l'anno scorso più di 4 milioni di italiani sono stati costretti a mettersi in fila per avere un pasto caldo o per ritirare un pacco di generi alimentari per sfamarsi. Tra loro anche 428.587 bambini con meno di 5 anni.

La radiografia di un paese sull’orlo del baratro

Luca Fazio

Sei anni di crisi e di politiche dell'austerità hanno strangolato un paese dove più di 6 milioni di persone non lavorano, dove i giovani scappano per cercare fortuna all'estero, dove ci sono famiglie che non hanno di che sfamarsi, dove si fanno sempre meno figli e dove le disuguaglianze di reddito sono le più alte d'Europa. E non ci sono segnali che fanno pensare ad una inversione di tendenza.

L’Europa afona e complice

Giulio Marcon

Poroshenko ha riacceso il confronto armato pericolosamente. L’Italia, pur chiamata in causa da Putin, non ha alcun ruolo

La Storia messa al mercato

Michele Nani

Lo studioso Christophe Charle ha pubblicato «Homo historicus», un importante contributo nell’analisi di una disciplina stretta tra una deriva nichilistica e la gabbia di una valutazione mercantile dei suoi prodotti

L’eterno ritorno del divo Tom Cruise

Giona A. Nazzaro

Fantascienza e action movie, in Edge of Tomorrow l’eroe deve imparare a muoversi lungo una mappa che richiama l’esperienza videoludica

Gitai, l’utopia del piano sequenza

Cristina Piccino

Ana Arabia, il nuovo film del regista israeliano in gara alla scorsa Mostra di Venezia, arriva finalmente nelle nostre sale. Un racconto da mille e una notte tra Palestina e Israele, seguendo il movimento senza stacchi di una giornalista alla ricerca di storie

C’è del marcio in Norvegia

Antonello Catacchio

Nel noir di di Han Peter Molland In ordine di sparizione, la vita dell’irreprensibile Nils viene sconvolta dalla morte del figlio che travolge sicurezze e affetti. Così si mette alle calcagna degli spietati killer

L'Ultima

Brasile, una Coppa senza il popolo

Geraldina Colotti

In Brasile il fischio d’inizio della competizione calcistica lo hanno dato gli indigeni e i «senza tetto», in lotta contro corruzione e privatizzazioni. E ai lacrimogeni della polizia hanno risposto con un fitto lancio di frecce