closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 29.04.2015

Renzi cerca lo scontro e mette la fiducia sulla legge elettorale. L’annuncio della ministra Boschi tra le proteste delle opposizioni. L’aula di Montecitorio aveva appena respinto con voto segreto favorevole alla maggioranza) le pregiudiziali di costituzionalità. Il presidente-segretario sfida il parlamento e la minoranza del Pd. Una ventina di deputati con Bersani, Letta, Fassina, Civati, D’Attorre e Bindi dichiara il non voto. La prossima settimana lo scrutinio finale

Politica

Democrazia Italicum, prendere o lasciare

Andrea Fabozzi

Per scelta - «facciamo sul serio» - ma anche per necessità. Renzi impone la fiducia, cadono gli emendamenti. La beffa di poterli illustrare invano. Già oggi tre voti blindati sugli articoli che rischiavano di essere modificati. Boldrini dice sì all’esecutivo, «bisognerebbe cambiare il regolamento»

L'inchiesta

Metti uno sciopero all’Expo

redazione

Milano, città vetrina e senza diritti, ieri bloccata da sei ore di sciopero dei trasporti. A poche ore dall’inizio del «grande evento» la protesta contro il lavoro extra per Expo crea il caos. L’Ad Giuseppe Sala in difficoltà: «È accaduto un fatto spiacevole»

Italia

La polizia a caccia di No Expo al Giambellino

Luca Fazio

Ieri mattina all'alba la Digos ha sgomberato la Base di solidarietà popolare, un'occupazione molto attiva nel quartiere che si sta organizzando per partecipare alle mobilitazioni contro l'esposizione universale. Bilancio dell'operazione: un ragazzo tedesco arrestato e ventisei denunce. Durante la perquisizione sono state trovate mazze, martelletti frangivetro e una tanica di benzina

Come inventarsi una crisi ai tempi del Jobs Act

Massimo Franchi

La riforma non evita nuove vertenze e licenziamenti. Anzi, le facilita. La multinazionale americana ha conti record. I francesi se la prendono con la concorrenza sleale. E alla Franco Tosi siamo al Jobs act "ad personam"

Italia

Milano in piazza contro il raduno neonazista

Luca Fazio

In occasione del 40esimo anniversario dell'uccisione di Sergio Ramelli nella città medaglia d'oro per la Resistenza sono attesi centinaia di nazifascisti. Per l'Anpi la loro presenza è inaccettabile, la questura vieta il corteo dell'estrema destra ma autorizza un presidio. La sinistra antifascista milanese si ritrova in piazza Tricolore questa sera alle 19,30

GRECIA

Tsipras: «Referendum sui negoziati»

Pavlos Nerantzis

Jeroen Dijsselbloem e Mario Draghi. «Abbiamo sbagliato a non chiedere per iscritto ciò che ci avevano promesso, ovvero la garanzia che dopo l’accordo del 20 febbraio avrebbero lasciato mano libera alle banche consentendo loro di investire di più nei titoli di stato»

TERRITORI OCCUPATI

Fatah-Hamas, la riconciliazione può attendere

Michele Giorgio

Le due principali forze politiche palestinesi non accennano a muovere i passi necessari per andare alla soluzione di una frattura che da anni danneggia la causa palestinese. Intanto la lista di Hamas vince a sorpresa le elezioni studentesche all'università di Bir Zeit, storica roccaforte di Fatah

Baltimora: i risultati di una lunga storia di repressione

Fabrizio Tonello

Le rivolte, i saccheggi, gli incendi sono oggi a Baltimora, come qualche mese fa a Ferguson nel Missouri, ma potrebbero accadere ovunque nelle comunità afroamericane dove la vita non è cambiata di un soffio dalle elezioni del 2008 in poi

Cultura

La basilica degli iniziati

Valentina Porcheddu

Il monumento ipogeo, dove si officiavano riti neopitagorici e dionisiaci, torna visitabile dal pubblico grazie ad un restauro durato otto anni

Passi primordiali al Colosseo

Federico Gurgone

«Terra antica», la mostra al Colosseo che racconta, con settantancinque reperti, la sacralità della natura

Mad Men, addio al sogno americano

Luca Celada

Perfino Time gli ha dedicato una copertina, chiude la serie incentrata su Don Draper e il suo mondo di pubblicitari a Madison Avenue sullo sfondo degli Stati uniti anni ’60

PETE SUNDE

Pete Sunde: «Pirati, dobbiamo craccare la sinistra»

Stefano Bocconetti

Pete Sunde, fondatore dell’originaria «Pirate Bay» e di Flattr, ammette il fallimento «moderato» del partito pirata in (quasi tutta) Europa. Ma la lotta per la creatività e la cultura libera continua, «incendiando» e «hackerando» ciò che resta della sinistra