closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 28.11.2013

Una lunga cerimonia di addio. Dopo vent’anni Silvio Berlusconi esce dal parlamento senza applausi. Ma lui non c’è, è già in piazza, sotto casa sua, a raccogliere le lacrime e gli incoraggiamenti dei sostenitori. Si chiude la storia del Cavaliere nel Palazzo, si apre una campagna elettorale da extraparlamentare, sempre contro giudici e comunisti

Politica

La cerimonia dell’addio

Andrea Fabozzi

Otto ore di dibattito, tutto a destra. Insulti, espedienti, litigi, migrazioni, rassegnazione. Scontro infinito sul voto palese, fino a quando Bondi ordina il ritiro dolente delle ostilità

L’ultimo revival: pm come Br

Daniela Preziosi

Berlusconi ai suoi sotto Palazzo Grazioli: è un giorno di lutto ma andiamo avanti. Rabbia, bandiere e nostalgia canaglia. «Sarò un leader extraparlamentare, come Grillo e Renzi»

Italia

Il cantiere infinito dell’Aquila

Angelo Mastrandrea

Per rispettare il cronoprogramma del Comune, ci vorrebbero tre miliardi per il solo 2014. Invece nella legge di stabilità ci sono solo 600 milioni

Scrittori in bianco e nero

Massimo Raffaeli

«Portrait. Paolo Volponi e il suo mondo», con fotografie di Mario Dondero e disegni di Tullio Pericoli

Il vuoto a perdere delle identità

Guido Caldiron

Un’intervista con lo scrittore corso, in Italia per presentare «Banco Atlantico», epopea dell’abbandono della militanza indipendentista in un’isola marchiata a sangue da faide fratricide

La Madonna di Foligno di Raffaello appare a Palazzo Marino

Luca Fazio

Fino al 14 gennaio, una delle opere pittoriche più famose del Rinascimento attirerà migliaia di visitatori per una mostra che prevede anche percorsi interattivi per le scuole, incontri, spettacoli e pubblicazioni varie. Sponsorizza l'Eni

Pubblico e privato, una nouvelle vague

Eugenio Renzi

Il nuovo cinema francese d’autore domina la competizione torinese, «2 automnes 3 hivers» e «La Bataille de Solferino», entrambi con l’attore Vincent Macagne

L'Ultima

L’Europa in dissolvenza

***

Un «vertice della periferia» continentale in cui si incontrino movimenti sociali, associazioni, sindacati, partiti e perfino governi dei Paesi in crisi. Un’anticipazione della controfinanziaria di Sbilanciamoci