closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 28.09.2016

Renzi cambia idea e davanti alla platea dei costruttori Salini-Impregilo rilancia la «sfida» berlusconiana sul fantomatico Ponte sullo Stretto: «Può creare 100 mila posti di lavoro». Già rottamata Casa Italia, inizia la campagna per il referendum di dicembre. Il sindaco di Messina Accorinti: lo fermeremo

Politica

Renzi cambia rotta e balla sullo Stretto

Alfredo Marsala

Ospite della Salini-Impregilo, che nel 2005 guidava l’associazione di imprese che vinse l’appalto, il premier rilancia il progetto del Ponte di Messina: «Se siete nella condizione di sbloccare le carte, noi ci siamo». E promette «100 mila posti di lavoro»

Politica

Renzi e il ponte verso la destra

Daniela Preziosi

La grande opera più odiata dai civici, la riforma «che Forza italia chiede da dieci anni», le tasse. Così il premier ora corteggia l’elettorato berlusconiano. Sugli indecisi di sinistra invece ’lavora’ il Guardasigilli E gli ha già detto sì il sindaco di Cagliari Massimo Zedda

Politica

Raggi rilancia la sfida a Renzi: «Patto per Roma capitale»

Eleonora Martini

La sindaca davanti alla commissione Cultura: «Basta ricatti politici». «Chiederemo formalmente al governo di impegnare comunque i fondi che erano destinati alle Olimpiadi». Gelo del sottosegretario De Vincenti: la prima cittadina romana «non bluffi con noi: i soldi andranno a Parigi o a Los Angeles»

Economia

Def, l’Europa non concede flessibilità

Mirco Viola

Il deficit del 2017 al 2%, più basso di quanto avrebbe voluto il governo: ma Renzi annuncia che verranno chiesti ulteriori 0,4 punti per sisma e migranti. Crescita quest'anno allo 0,8% e l'anno prossimo all'1%

Lavoro

Damiano: «L’ottava salvaguardia non salterà»

Antonio Sciotto

Il Presidente della Commissione Lavoro della Camera spiega che il governo sta studiando una soluzione. Soglia minima: tutelare 25 mila persone. «Si applicherà il solito meccanismo: niente inclusione nell'Ape»

Italia

La Sanità ceduta ai privati

Ivan Cavicchi

Renzi dice «basta tagli» ma continua a definanziare il Ssn. Siamo sull'orlo del baratro: metà delle Regioni (12) sono già fuori dal sistema pubblico

Commenti

Le maschere di Trump

Guido Moltedo

Da una sostanziale parità nei sondaggi, i duellanti con il confronto hanno definito solo le loro figure. La corsa vera inizia adesso

Cultura

La grammatica del trauma

Lidia Curti

«Terra e parole. Donne/scrittura/paesaggi», a cura di Roberta Falcone e Serena Guarracino, ebook della collana SIL Mnemosine: un laboratorio di narrazioni a partire dalle rovine dell’Aquila

Un rapporto oscuro

Giampiero Cane

«Bologna dopo Morandi 1945- 2015», in corso a Palazzo Fava, nella città emiliana: una esposizione che, in realtà, mette in evidenza come tra artista e luogo natale non ci siano state molte relazioni

Visioni

Rap in bianco e nero sulla via del riscatto

Luca Pakarov

«StoryBorderline», l’album di denuncia del palermitano Picciotto diviso in sedici capitoli, affiancato dalle fotografie di Francesco Faraci. «Racconto la mia città e i suoi disagi, ma l’emarginazione è condizione collettiva che meglio definirei come ’precarietà esistenziale’»

Herschell G. Lewis, il mago del buon cattivo gusto

Giona A. Nazzaro

Addio al regista che con «Blood Feast» ha reinventato l’horror.Con David F.Friedman ha girato una serie di nudie dell’exploitation più inventiva, tra pop art e cultura antagonista

In ginocchio contro il razzismo

Nicola Sellitti

Anche le star del baseball prendono posizione per i ripetuti omicidi della polizia, come Colin Kaepernick stella dei San Francisco 49ers

Commenti

Ripartiamo dalla politica slow

Luciana Castellina

L’esperienza di Terra Madre aggiorna la lotta al capitalismo con la forza dell’esperienza di milioni di contadini. Un esempio da cui partire per un rinnovamento a sinistra

REFERENDUM

Par condicio subito

Vincenzo Vita

Fissata la data del referendum costituzionale, il prossimo 4 dicembre, è difficile sostenere che non debba scattare subito la legge sulla par condicio

Rubriche

Droga e bufale, dagli al Black Mamba

Lorenzo Camoletto*

Che effetto avrebbe la legalizzazione dell’uso ludico della cannabis sulla diffusione dei cannabinoidi sintetici? Inventare e commercializzare una molecola con effetti simili al Thc diventa un modo per aggirare la norma: finché non viene scoperta e bandita può essere venduta senza rischio

Ti reincarni solo quando lo decido io

Beniamino Natale

Insieme al ruolo di insegnanti del dharma, i Panchen Lama sono responsabili per il riconoscimento delle reincarnazioni dei Dalai Lama

La costellazione dell’estremismo hindu

Matteo Miavaldi

La fondazione della Repubblica indiana, nel 1947, pur col travaglio della partizione col Pakistan voleva almeno formalmente dare vita a uno stato-continente di stampo laico e socialista, dove la miriade di minoranze etniche e religiose avrebbe potuto convivere e prosperare nel reciproco rispetto delle proprie «sensibilità»

Il buddismo poco pacifico: il caso birmano

Ilaria Benini

L’89% della popolazione birmana è buddhista theravada (una delle due principali scuole di pensiero buddhista, considerata la più ortodossa, diffusa in Sri Lanka, Cambodia, Laos, Thailandia e, appunto, Myanmar) e viene considerato il paese buddhista più religioso in considerazione della spesa interna dedicata alla religione e della presenza di monaci: dati recenti parlano di 500.000 monaci e 75.000 monache su una popolazione di 53 milioni

L’unico a essere «Eterno» è il presidente Kim Il Sung

Andrea Pira

Agli occhi del potere nordcoreano la religione diventa un’ideologia alternativa e quindi una minaccia all'unico fine che si pone: perpetrare sé stesso. Il semplice sospetto che le organizzazioni non governative confessionali siano infiltrare della Cia, come rivelato lo scorso anno da Intercept fomentano tali paure

La «Villa dei cuori tranquilli»

Alessandra Colarizi

Nel Celeste Impero vanno di moda sette e spiritualismo d’accatto. Protagonista è la classe media, che oggi conta 225 milioni di membri