closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 28.06.2013

6 miliardi in 7 anni per 27 paesi. È il magro bottino riservato all’occupazione (per l’Italia forse 400 milioni) dal vertice europeo. Verso l’accordo per il bilancio dell’Unione di 1000 miliardi (Cameron dice no e alza la posta). Oggi sciopero della Fiom che porta in piazza a Roma i metalmeccanici del settore auto

Europa

Paralisi a Bruxelles

Anna Maria Merlo

Disoccupazione record, ma Cameron blocca il bilancio 2014-20. Vento di panico tra i 27 (presto 28), pieni di rancore reciproco. Merkel evoca un "fondo per la zona euro"

Lavoro

E presto tocca alle pensioni

Antonio Sciotto

Il ministro Giovannini: in settembre penalizzazioni per chi anticipa l’uscita. Sono gli esodati i grandi dimenticati del «pacchetto lavoro». Il governo vuole pensarci dopo l’estate. Ma sono ancora tanti e senza reddito

Le riforme che non si faranno e lo scandalo dei bugiardi

Andrea Fabozzi

Il Pdl propone di intervenire anche sui titoli della Costituzione che trattano della magistratura e delle garanzie. Anche il Pd, che però si indigna. Resta indietro la legge elettorale, ma la Consulta accelera

F35, il duello aereo va al senato

Daniela Preziosi

La nuova discussione è calendarizzata il 10 e l'11 luglio. Se non sarà ritirata, stavolta la mozione dem simile a quella di Sel. Il fascicolo sugli aerei, congelato alla camera con un accordo di maggioranza, presto dovrà essere riaperto. Ma i grillini si preparano a fare ’più uno’: «Via subito anche le dieci navi Fremm»

Governo e territorio nelle larghe intese

Giancarlo Minaldi

Negli anni ’90 cambia la composizione dei governi, declina la componente parlamentare. E la squadra di Letta conferma la tendenza dell’ultimo ventennio: vincono i non parlamentari, trovano posto candidati bocciati dal voto, sottorappresentato il Sud, escluse Piemonte e Friuli

Nunes, in Brasile tempesta perfetta

Rodrigo Nunes

Quello che è sceso in piazza in queste settimane è un movimento progressista, perché chiede l’espansione dei diritti in un Paese che continua a crescere puntando sull’agrobusiness e sull’edilizia. I manifestanti chiedono una diversa qualità dello sviluppo. E il Partito dei lavoratori li accusa di condurre battaglie particolariste

A Saharonim migranti in sciopero della fame

Michele Giorgio

Continua la protesta di sudanesi e altri africani nel centro dei detenzione che ospita i "clandestini" da deportare. Il Procuratore dello Stato Yehuda Weinstein chiede più garanzie per chi rischia l'espulsione

Lo scatto dell’antidoto

Silvana Turzio

In mostra a Udine, il reportage refrattario alla propaganda di Carlo Leidi, fra i fondatori de "il manifesto", durante il suo viaggio ufficiale in Cina

Visioni

Non basta un anno per la rivoluzione

Cristina Piccino

Yousry Nasrallah, ospite del Med Film Fest con «Après la bataille», girato durante la Primavera, racconta il terreno della lotta in Egitto e la sfida contro Morsi