closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 28.05.2013

Stravince l’astensionismo. Alle amministrative vota appena il 62,3% degli elettori. Grillo non raccoglie lo scontento e incassa ovunque una sonora sconfitta. La base in rivolta. Mezzo sollievo del Pd: a Roma Marino in netto vantaggio su Alemanno. Ballottaggio con il Pdl anche a Siena, Brescia e Treviso. A Vicenza e Pisa Variati e Filippeschi verso il bis

Politica

Non è colpa del Porcellum

Andrea Fabozzi

La legge elettorale presidenzialista con l'indicazione diretta del sindaco non frena l'astensionismo. Record a Roma dove per la prima volta oltre un milione di elettori restano a casa. Le regioni del centro-sud soffrono meno di quelle del centro-nord

Alemanno, giornata nera

Eleonora Martini

A metà dello spoglio di Roma Ignazio Marino è sopra al 42%. Alemanno affonda (30%) ma se la gioca. Alfio Marchini quarto (sotto al 10%). Si rivota il 9-10 giugno

Politica

Pd, un (primo) grande sospiro di sollievo

Daniela Preziosi

Dem ovunque avanti, Epifani gioisce: segnale incoraggiante. Vendola: «Larghe intese è largo astensionismo, il non voto è figlio della sfiducia verso il governo». Si guarda soprattutto ai problemi degli altri. Al Pdl che va peggio, e soprattutto al M5S già in crisi. E ricompare Bersani

Grillo flop, persino a Siena

Riccardo Chiari

Crolla l’affluenza (record negativo a Pisa) e si arenano i «pentastellati». All’ombra di Mps in testa c’è Valentini (candidato Pd), verso il ballottaggio con Neri (centrodestra)

Modernità del Presidente, eco della Milano da bere

Paolo Favilli

La giustificazione dei vari salvataggi di Berlusconi con lo stato di necessità ha legami evidenti con la concezione della modernità che fin dagli inizi degli anni Ottanta ha caratterizzato la linea di Napolitano. È lo stesso progetto del Craxi leader politico e uomo di Stato, che cancella il Craxi gravato da vicende giudiziarie

DON ANDREA GALLO

Don Gallo: «Tu sei chi escludi»

don Andrea Gallo in azione

La scelta irrinunciabile della non-violenza attiva, la lotta contro tutti gli imperialismi possibili, l’amore incondizionato per l’altro. «Restiamo Umani!». Don Gallo legge (e rilegge) «Vik» Arrigoni

Internazionale

Colpo grosso dei naxaliti

Matteo Miavaldi

Chhattisgarh, 27 morti "eccellenti" nell’agguato della guerriglia maoista ai vertici locali del Partito Indiano del Congresso (Inc). L’obiettivo era Mahendra Karma, fondatore e comandante del «Salwa Judum», la milizia tribale nata per sradicare i ribelli dalle campagne

La guerra torna a Beirut

Giuseppe Acconcia

Contro Hezbollah che combatte a Qusayr al fianco di Assad, due razzi sui quartieri sciiti sud-occidentali della capitale libanese. Sulle armi agli insorti l'Europa è divisa: sì di Londra e Parigi. Roma e Berlino «aspettano»

Due soldati italiani feriti

Emanuele Giordana

Autobomba contro un convoglio che si stava dirigendo da Farah a Bala Boluk. I talebani locali rivendicano l’attacco sostenendo che «cinque italiani sono morti»

In bilico tra dentro e fuori

Maurizio Giufrè

In un libro, tutti gli scritti di Cesare Brandi sull'arte del costruire edifici e paesaggio. In una riedizione di Castelvecchi

Vent’anni di illusioni perdute

Gianpasquale Santomassimo

"Il paese reale. Dall’assassinio di Moro all’Italia di oggi" di Guido Crainz. Un libro che critica l’idea di una sana società civile contrapposta a una corrotta partitocrazia. Nel mettere a fuoco l’involuzione politica e sociale degli ultimi decenni, non sempre però riesce a fare i conti con un periodo storico ancora non concluso