closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 28.04.2016

Soldati alla frontiera e controlli anche in territorio italiano. Per rispondere agli umori neri del suo elettorato, l’Austria inventa un’inesistente invasione di migranti e annuncia «barriere metalliche» al Brennero. Renzi: «Decisione sfacciata contro le regole europee». Ma Bruxelles come sempre balbetta e chiede solo spiegazioni

Europa

Vienna provoca l’Europa

Carlo Lania

Controlli anche in territorio italiano e soldati alla frontiera. L’Austria illustra la barriera che vuole costruire al Brennero: Renzi: decisione «sfacciatamente contro le regole europee». E la commissione Ue torna a chiedere spiegazioni

Chiusura del Brennero, un atto “disumano” contro il made in Italy

Luca Fazio

Secondo la Confartigianato Imprese Veneto, la decisione di Vienna di chiudere le frontiere potrebbe avere una ricaduta pesantissima sull'economia italiana. Su quella direttrice, ogni anno, circolano circa 30 miliardi di euro di export verso il nord Europa. "Spero che l'Unione europea reagisca prontamente con una procedura di infrazione", dice il presidente Luigi Curto

Abdeslam trasferito in Francia

Anna Maria Merlo

L'uomo sospettato di aver organizzato la "logistica" del massacro del 13 novembre ormai in carcere in Francia, dopo l'arresto in Belgio il 18 marzo. L'avvocato francese: "parlerà" ma "ulteriormente". Per l'avvocato belga è "un coglioncello di Molenbeek legato alla criminalità, più un seguace che un leader"

Politica

Renzi in tour per le riforme

Andrea Fabozzi

L'annuncio del presidente del Consiglio, che parte lunedì da Firenze. La Corte costituzionale anticipa il giudizio sull'Italicum. E il giudice in carica Amato promuove la legge di revisione. I radicali propongono due quesiti diversi, ma la ministra Boschi taglia corto: sarà un referendum sul governo

La prescrizione elettorale

Andrea Colombo

Renzi punta a accelerare i tempi della riforma per giocare la carta nelle urne. L’Ncd oppone ancora resistenza, ma non troppo: «Modifiche al testo della camera nei limiti del possibile»

Renzi si vota a san Vincenzo

Adriana Pollice

L’inchiesta che coinvolge il presidente regionale dem incombe sulle elezioni di giugno, e il premier chiama in soccorso il governatore de Luca. Che oggi gli farà da spalla nella sua enews. Bassolino: «Il segretario intervenga prima che il Pd precipiti in un burrone politico e morale»

Legalità

Se delinque un politico il danno è doppio

Piero Bevilacqua

La corruzione dominante nel nostro paese non è quella dei ladruncoli di strada, ma delle classi dirigenti e tra queste mafia, camorra e ’ndrangheta, per i capitali e il territorio che controllano

Pensioni, per uscire prima ci vorrà un mutuo

Antonio Sciotto

Proposta del consulente di Renzi, Nannicini: anticipano le banche per non gravare sui conti pubblici. Penalità crescenti a seconda che si esca per disoccupazione o per scelta, e in un caso paga l’azienda. Se si affronta finalmente la «flessibilità», non sembrano però vicini interventi su giovani, precari e sugli assegni più bassi

Scuola

Concorso rischiatutto per 165 mila prof

Roberto Ciccarelli

Da oggi fino al 31 maggio partono le prove scritte. Ed è subito caos e disorganizzazione. Commissioni non formate, incertezze sui compensi dei commissari. E due docenti su tre resteranno fuori. In palio ci sono 63.712 posti per gli abilitati. 100 mila aventi diritto saranno esclusi. Il governo va avanti, nonostante tutto. La campagna elettorale incombe. Il 17 maggio la corte costituzionale si pronuncerà sulla sentenza europea sui precari

Concorso scuola: «Docenti candidati a vita nella scuola dei presidi manager»

Roberto Ciccarelli

Luisa, docente di spagnolo e attivista del collettivo delle Cattive Maestre contro la Buona Scuola, una delle 165 mila candidate al concorso della scuola: «In due su tre non saremo assunti. Ci siamo abilitati per insegnare o per partecipare a concorsi? Nel 2019 saremo assunti con il contratto di apprendistato. La scuola sperimenterà il Jobs Act nel pubblico impiego»

Da ricercatori a imprenditori: così il governo vuole cambiare la ricerca

Roberto Ciccarelli

"La riforma prevista in una delega specifica alla legge Madia che renderà la figura del ricercatore "libera" di giocare con le stesse regole che hanno i ricercatori di altri Paesi". Il ministro dell'università Stefania Giannini: "superare l’attuale trattamento giuridico per i ricercatori, come se fossero dipendenti pubblici qualsiasi". Il primo maggio Renzi ristanzierà 2,5 miliardi di euro per la ricerca: sono i fondi del confinanziamento italiano per il progetto europeo "Horizon 2020"

Prolungato il fermo di Ahmed Abdallah al Sheikh

Michele Giorgio

Il consulente della famiglia Regeni è accusato di reati gravissimi. Ma la procura egiziana smentisce che la detenzione sia legata in qualche modo al rapporto tra al Sheikh e i genitori del ricercatore italiano assassinato

Cultura

La macchina estrattiva di David Graeber

Massimiliano Guareschi

Si moltiplicano dispositivi istituzionali e apparati normativi; l’intersezione tra capitalismo e cooptazione è ormai chiaro. «Burocrazia», dell’antropologo anarchico David Graeber, per il Saggiatore. Regole e mercato non sono antitetiche, corrispondono invece a una strategia neoliberista precisa

David Graeber e il punto di fusione della gabbia d’acciaio

Benedetto Vecchi

Un pamphlet di David Graeber critico con il neoliberismo e la «sinistra globale». In nome di uno «antistatalismo» programmatico. La burocrazia diventa flessibile e certifica la capacità del corpo sociale nel garantire la governance globale

Quando si calcano aspri terreni

Alberto Ziparo

«Che cosa c’è sotto? Il suolo, i suoi segreti, le ragioni per difenderlo» di Paolo Pileri per AltrEconomia. Ripensare il recupero, l’«azione popolare» e un’ecologia degli spazi

Lo spazio sospeso del possibile e un alfabeto di idee a venire

Marco Pacioni

«Che cos’è la filosofia» di Giorgio Agamben per Quodlibet. La voce e la sua relazione con il linguaggio, il dicibile, l'esigenza, il proemio, la musa. Sono i cinque elementi argomentati dal filosofo tra archeologia dei concetti e teoresi

Un mondo sul Tevere per William Kentridge

Lucio Turchetta

I versi di Rilke segnano il momento culminante della performance Triumphs and Laments, un progetto per Roma svoltosi il 21 e 22 aprile a cura dell'artista sudafricano

Un uomo solo contro il nazismo

Antonello Catacchio

Il film di Lars Kraume, da oggi nelle sale, ricostruisce la storia di Fritz Bauer, ebreo, omosessuale, procuratore generale impegnato a inseguire i criminali tedeschi dal dopoguerra agli anni 60

Viaggio sulla collina dei suicidi

Giulia D'Agnolo Vallan

Vuole togliersi la vita Matthew McConaughey, protagonista de «La foresta dei sogni» di Gus Van Sant nelle sale da oggi. Un film a cui manca però la libetà narrativa e formale e la profondità dei capolavori passati del regista

Paranoie americane in un bunker

Giulia D'Agnolo Vallan

Tra le paranoie della guerra fredda e la saga «Saw», arriva nelle sale il (quasi) sequel di «Cloverfield» con Mary Elizabeth Winstead e un inquietante John Goodman

La Storia di chi non c’è mai stato

Cristina Piccino

Pedro Costa in «Cavallo denaro», distribuito in poche sale, racconta il suo paese, il Portogallo, a partire dalla Rivoluzione dei garofani ripercorsa dalla parte di coloro che ne sono stati il pretesto, ovvero gli africani delle colonie, senza riuscire a diventarne parte