closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 28.01.2015

Il nuovo governo greco al via. Alexis Tsipras sceglie a tempo di record la squadra che porterà la sfida al cuore dell’Europa. Appena dieci ministri. Massima enfasi sulle questioni sociali e del lavoro. Un comunista alle finanze. Domani il presidente dell’europarlamento Schulz vola ad Atene, riferirà a Merkel

Europa

Il dream-team di Tsipras

Pavlos Nerantzis

Il nuovo premier non perde tempo. Solo dieci dicasteri, con particolare enfasi sulle questioni sociali ed economiche. Giuramento laico e look casual, nuovi ministri extraparlamentari e nuovi nomi per ministeri chiave come quello del Lavoro (e della Solidarietà sociale). Al leader della destra di Anel la Difesa. Kotzias agli Esteri

GRECIA

Meno trojka più lavoro, la speranza di Pèrama

Angelo Mastrandrea

Da quando hanno chiuso i cantieri navali, nel sobborgo del Pireo lavora una persona su 10 e si vive con 200 euro al mese. All’Assemblea del quartiere si confrontano ex portuali e disoccupati: molti votano Kke ma tutti guardano con fiducia a Tsipras. Nel quartiere, una volta fiorente, dove ora la crisi umanitaria è devastante: molte persone non riescono a pagare luce e acqua, e rischiano lo sfratto. Qui Alba dorata distribuisce cibo e ha creato un suo sindacato, amico degli armatori. E qui fu ucciso dai neonazisti il rapper antifascista Fissas

Europa

Tsipras non piace a Israele

Michele Giorgio

Il governo Netanyahu in via ufficiale non si sbilancia e auspica la continuazione della «fruttuosa cooperazione» tra i due Paesi vista negli ultimi anni. La stampa però prevede che il nuovo premier greco si schiererà dalla parte dei diritti dei palestinesi

Tsipras-Ue, diffidenza reciproca

Anna Maria Merlo

Domani Schultz a Atene, seguito da Dijsselbloem (Eurogruppo) venerdi'. I partner cominciano a mostrare alla luce del sole le divisioni sulla Grecia: l'Irlanda è d'accordo per una conferenza sul debito (e l'Fmi non l'esclude), la Francia cerca di mediare, la Germania si irrigidisce

Politica

Un Italicum con le toppe

Andrea Fabozzi

La legge elettorale passa al senato. Ma la camera dovrà correggerla ancora: nella fretta ha collezionato troppi difetti. La maggioranza ne ha corretti solo alcuni, ieri, con l’ultimo colpo di mano. La minoranza Pd non partecipa al voto. Ma abbassa il quorum e rende non decisivo il sostegno di Forza Italia. Presidenza dell’aula sotto accusa

Il Nazareno in alto mare

Andrea Colombo

Il segretario dem incontra le delegazioni dei partiti. Ma l’identikit del prossimo presidente non è chiaro. No di Alfano a Padoan. Restano Mattarella e Chiamparino. Sfuma Finocchiaro. Berlusconi non va da Renzi perché vuole avere l’ultima parola. Premier indeciso: il nome domani o sabato?

Italia

A Roma Scup è sotto sgombero, crescono i movimenti per il diritto alla città

Roberto Ciccarelli

Giovedì 29 gennaio manifestazione a sostegno del centro sociale in Campidoglio. Occupato ieri l'assessorato al patrimonio dalla rete per il diritto alla città: "Tutelare anche il Corto Circuito e il Cinema Palazzo". Sabato 31 in piazza a Roma i movimenti per il diritto all'abitare contro il piano casa di Lupi e Renzi

TORINO

Vendetta di Stato sui No Tav

Mauro Ravarino

Quarantasette persone condannate a 142 anni e 7 mesi di reclusione, in tutto. Alla lettura della sentenza del maxi processo, nell’aula bunker del carcere Le Vallette, la rabbia e la delusione dei valligiani

Radiati i refusenik dell’Unità 8200

Michele Giorgio

Rimandati a casa per aver denunciato lo scorso settembre l'utilizzo devastante che l'intelligence fa delle informazioni raccolte su palestinesi che non sono coivolti in attività politiche o armate, allo scopo di ricattarli e trasformarli in collaborazionisti

Cultura

La parola si fa concreta

Rosaria Abate

Un libro di scritti inediti di Mirella Bentivoglio, artista, critica e pioniera della Poesia visiva: «La guerra in piccolo», per De Luca editore

Ritratto di una tragedia corale

Linda Chiaramonte

Per la Giornata della Memoria torna fra gli scaffali «K.Z. Disegni degli internati nei campi di concentramento nazifascisti» di Arturo Benvenuti, ripubblicato da BeccoGiallo

I segni cangianti di un’opera aperta

Benedetto Vecchi

Torna finalmente nelle librerie il saggio di Henri Lefebvre «Il diritto alla città». Un libro presto archiviato come incompleto, anche se negli anni successivi alla sua pubblicazione ha aperto sentieri di analisi sulle trasformazioni urbane come quelli di Mike Davis, Saskia Sassen e David Harvey

Vite sommerse nell’inferno di Milano

Marco Rovelli

«L’ultimo arrivato» di Marco Balzano per Sellerio. Un avvincente romanzo sugli uomini e le donne che migrarono dal Sud al Nord dell’Italia

Un artista incendiario

Arianna Di Genova

Dal 29 sarà nelle sale italiane il film «Turner» di Mike Leigh, dedicato al paesaggista inglese del Romanticismo. Girato in digitale, racconta la vita e l'arte del pittore che arrivò quasi all'astrattismo inseguendo la luce. «Era un uomo eccentrico, ma con un grande senso dell'umorismo», dice il regista

Commenti

Dalla Puglia il Belpaese che osa cambiare paesaggio

Piero Bevilacqua

Risultato di alcuni anni di lavoro con amministratori, tecnici, imprenditori, associazioni, sindacati, intellettuali, la Puglia presenta il primo Piano paesaggistico elaborato secondo il Codice dei beni culturali e della Convenzione europea