closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 27.12.2015

È inverno ma sembra primavera: temperature mai viste da New York al Polo Nord. I cambiamenti climatici sconvolgono il mondo: Pechino affoga nello smog, tornado a raffica nel sud degli Stati Uniti ed emergenza alluvioni in Gran Bretagna. La febbre del pianeta è aumentata di quasi un grado in un anno, e l’Uk Met Office lancia l’allarme: il 2016 sarà l’anno più caldo della storia. A rischio gli obiettivi della Cop 21 di Parigi

Internazionale

Il bel tempo che ammazza il mondo

Angelo Mastrandrea

È Natale ma sembra primavera: temperature mai viste da New York al polo Nord. I cambiamenti climatici sconvolgono il mondo: Pechino affoga nello smog, tornado a raffica nel sud degli Stati Uniti ed emergenza alluvioni in Gran Bretagna. La febbre del pianeta è aumentato di quasi un grado in un anno, e l’Uk Met Office lancia l’allarme: il 2016 sarà l’anno più caldo della storia

Politica

Sì all’unità, anche se l’unità non c’è

Daniela Preziosi

Il Prc consulta gli iscritti, tutti (o quasi) contro lo scioglimento e per il nuovo soggetto. Che però è già saltato. Ferrero: «Raddoppiati i militanti al voto». La giovane Forenza: «Il quesito non aveva attinenza con la realtà»

Internazionale

Stillicidio di vite palestinesi mentre Israele denuncia attacchi continui

Michele Giorgio

Ieri altri due palestinesi uccisi da polizia ed esercito, uno a Gerusalemme Est l'altro in Cisgiordania. Avevano tentato di compiere attacchi, dice Israele. I palestinesi non confermano le versioni ufficiali. Intanto cresce la campagna della destra e dei coloni israeliani per far scarcerare i sospettati dell'assassinio cinque mesi fa di Ali Dawabsha, 18 mesi, e dei suoi genitori.

Reportage

Voglia di lotta armata tra i giovani saharawi

Gilberto Mastromatteo

Nei campi profughi del deserto algerino per il 14mo congresso del Fronte Polisario. Per ottenere l’indipendenza dal Marocco sì all’«intifada» pacifica e alla via della diplomazia, ma senza escludere l’opzione militare. Abdelaziz rieletto a capo della Rasd

Buone notizie dal mondo, sperando in Podemos

Gilberto Mastromatteo

Nulli gli accordi agricoli tra Bruxelles e Rabat. E l’Onu dovrà vigilare sui diritti umani. Ora l’unico stato non decolonizzato dell’Africa guarda a Madrid e a Iglesias per ottenere giustizia

Wildt, carcerato del marmo e maschera di guitto

Giuseppe Frangi

Un virtuosismo che conduce a esercizi spericolati, sempre sul limite della retorica: merito dell’allestimento, teatralizzare, e così stemperare, questi vizi. Ma in quella bottega di vizi si formarono Fontana e Melotti...