closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 27.05.2014

Il paese si affida all’uomo solo al comando per curare la temperatura alta della crisi. Il Pd prende anche Piemonte e Abruzzo. Dal record del 40,8% Renzi spinge sulle «riforme subito». Grillo resta dentro il Blog e dà la colpa della sua sconfitta ai «pensionati che non vogliono il cambiamento». La Lista Tsipras c’è: fino al 9% nelle grandi città

Politica

Matteo Renzi pigliatutto

Micaela Bongi

Incassando «un risultato che ricorderemo» a lungo il premier avverte: le riforme non si fermano. E getta un amo ai 5 Stelle: cosa volete fare?

Renzi ovunque, il non voto aiuta

Andrea Fabozzi

Confronto tra i voti assoluti delle europee e delle politiche del 2013. L’astensione «droga» i risultati. Scelta civica è sparita e l’area di governo non è cresciuta di molto. Il boom della Lega al centrosud. Con questi risultati e il "Consultellum" il Pd non avrebbe la maggioranza alla camera. Il presidente del Consiglio «convince» molti delusi grillini ed ex berlusconiani. Per la sinistra continua l’emorragia dei consensi

Politica

Il miracolo della sinistra senza soldi né leader

Daniela Preziosi

La lista Tsipras ne elegge tre, Spinelli e Ovadia lasceranno per il giornalista Maltese e i giovani Furfaro (Sel) e Forenza (Prc). Revelli: «Tanti voti nelle città, superati i vecchi steccati. Ora i comitati locali si riconvochino subito. Si riparte»

Politica

Generazione Tsipras: «Una politica oltre i cliché del giovane precario»

Roberto Ciccarelli

Una campagna elettorale porta a porta, voto su voto. Marco Furfaro (Sel), con 23.750 preferenze, e Eleonora Forenza (Rifondazione), con 22.685, possono essere eletti al parlamento europeo. Senza strutture di partito, Claudio Riccio ne ha raccolte poche di meno: 20.512 a Sud. A Nord-Ovest, Alessandra Quarta 11.605: «Devono trasformarsi in un progetto politico più ampio. Non so dare un nome, ma sono certa che sarà qualcosa»

DOPO LA BATOSTA

La “verità dolorosa” di Hollande

Anna Maria Merlo

Dopo la sconfitta clamorosa, con il Ps che batte un record al ribasso e non arriva al 14%, il presidente promette ancora di cambiare rotta in Europa. Il Fronte nazionale al 25%. La Francia sarà più debole in Europa, un colpo all'asse franco-tedesco. La commozione di Mélenchon, di fronte al 43% del voto operaio per l'estrema destra: "lavoratori, non lasciate che questo sia fatto in vostro nome"

Chiamparino a valanga

Jolanda Acquatico

La coalizione dell’ex sindaco conquista la maggioranza in Consiglio, 5Stelle al palo. Seconda posizione per il forzista Pichetto. E Mauro Filingeri non fa come Tsipras

Cultura

Il primato della relazione

Giso Amendola

Un percorso di lettura a partire dall’ambizioso volume «Il transindividuale» curato da Vittorio Morfino e Etienne Balibar. Si indaga il rapporto fra individuo e comunità e sul loro «dualismo» che ha inciso sui modi di interpretare e di vivere la sfera pubblica. Esiste un filo rosso nella filosofia in cui ogni singolo è espressione dei rapporti sociali, ma irriducibile al tutto. Nonostante ciò, la possibilità di una politica del comune

Le rovine secondo Koudelka

Marcello Barbanera

Il reporter ceco si dedicò a lungo a immortalare paesaggi privi di presenze umane e pieni di memorie antiche. Anticipiamo un estratto della conferenza che l'archeologo e docente Marcello Barbanera terrà a Palazzo Altemps mercoledì alle 18

Visioni

Quel piacere visionario

Cristina Piccino

Il verdetto finale della giuria di Cannes 57 guidata da Jane Campion, soddisfa proprio per la sua capacità di scegliere e cogliere la sorpresa e la novità dell'immaginario

Il segreto della felicità di Isao Takahata

Giona A. Nazzaro

Kaguya-hime no monogatari, presentato nell’ambito della Quinzaine a Cannes, Rispetto all’idea maggioritaria riguardante l’animazione giapponese, regno di meraviglie ultra-tecniciste, il regista ha optato per una scelta grafica che richiama alla memoria gli acquerelli, accennando volti e paesaggi

Commenti

Due proposte serie sulla questione Rai

Sergio Bellucci

Il servizio pubblico non può essere immaginato solo a base di tagli. RaiWay per esempio può diventare un asset nazionale che cambierà, allargandole, le basi della comunicazione

INTERVISTA

Un Greenwald d’opposizione

Simone Pieranni

Il potere costituito intensifica le attività di sorveglianza sulla popolazione quando le diseguaglianze sociali e la crisi mordono il freno. Parla il giornalista ex «Guardian» che ha diffuso i materiali di Snowden sulle violazioni della privacy da parte della Nsa. Presentato ieri il suo libro pubblicato da Rizzoli