closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 27.03.2020

Il niet dei falchi di Berlino agli eurobond contro il coronavirus scatena le proteste del premier italiano Conte e di quello spagnolo Sánchez. In nottata al vertice del consiglio europeo spunta un compromesso: tutto rinviato di due settimane. Strada in discesa, invece, al soccorso della Bce sull’acquisto di titoli per 750 miliardi senza i vecchi limiti

Politica

Il fantasma di Draghi su Conte e i 5 Stelle

Andrea Colombo

Spiragli per il dialogo chiesto da Mattarella. Salvini e Renzi si buttano a pesce sull'ex presidente della Bce per scalzare il premier. I grillini reagiscono provocando la rissa e in aula saltano le mascherine

Editoriale

Lasciate in pace i salvatori della patria

Norma Rangeri

Se non ci fosse la tragedia dei morti e il disastro economico che ci accompagnerà per i prossimi anni, si potrebbe quasi dire che il Coronavirus stia seminando anche buoni frutti, utili per costruire nuove visioni e nuovi equilibri globali

I Cpr sono una bomba a orologeria. Il Covid-19 tra le mura di Gradisca

Giansandro Merli

Primo caso ufficiale di Covid-19 nella struttura detentiva per migranti di Gradisca d'Isonzo. A rischio tutte le altre. Si moltiplicano gli appelli al rilascio dei reclusi. Una misura di buon senso a protezione dei loro diritti e del sistema sanitario nazionale messo sotto pressione dalla pandemia

Politica

Retromarcia sulle ordinanze regionali

Andrea Fabozzi

Nell'ultimo decreto l'esecutivo abbandona l'intenzione di far passare una relazione gerarchica tra stato centrale e territori. Ma lascia spazio per nuovi conflitti e confusioni

Cultura

Il noir indaga sul confine tra potere e criminalità

Andrea Colombo

"Morte sottovento" (Amazon Publishing) è la terza indagine di Amanda Garrone firmata dalla gornalista e scrittrice Daria Lucca. Invece di godersi le spiagge di Santa Margherita Ligure, la poliziotta finisce per infilarsi fino al collo in una storiaccia che rinvia a faccende anche più torbide e finirà per mettere a rischio qualcuno di molto vicino a lei

Mappa (in)ospitale per un’autobiografia

Andrea Di Salvo

Intervista a Nausicaa Pezzoni per il progetto «La città sradicata». L’indagine si occupa di transitorietà dell’abitare, facendo parlare e disegnare chi è al primo approdo. La ricerca è partita da Milano per poi aprirsi all’Europa, raccontando le forme dell’orientamento

Paidon, manga artificiale

Matteo Boscarol

L’arcipelago nipponico in un primo momento sembrava quasi aver miracolosamente limitato l’epidemia di Covid-19 che sta affliggendo il mondo intero.

La lotta per la cultura, la sfida del cinema

Silvia Nugara

Elvis Sabin Ngaïbino racconta il suo «Makongo», girato in Centrafrica, premiato al Cinéma du Reel. La storia dei due giovani pigmei che vogliono aprire una scuola nel villaggio rispecchia la nostra contemporaneità. Sviluppato all'interno degli Ateliers Varan, è stata prodotto da Daniele Incalcaterra

Un patto digitale tra governi e cittadini

Vanni Rinaldi

Perché i dati digitali divengano un bene comune e aiutino a risolvere anche tutti gli altri problemi che la pandemia avrà ingigantito bisognerà tenere conto dell'interazione necessaria tra i diritti di proprietà individuali e i beni comuni come la salute, l'ambiente e l'uguaglianza sociale. Oggi dobbiamo chiedere ai governi di siglare questo patto della condivisione etica dei dati

Il rischio, già forte, dell’assenza di conflitto sociale

Luca Baccelli

Si fronteggiano due visioni: chi paventa i rischi del ricorso a misure di emergenza per la tenuta del sistema democratico (se non l’«abolizione del prossimo» e la sostituzione di ogni contatto umano con le macchine, come ha scritto Giorgio Agamben), e chi viceversa individua i limiti della democrazia nell’affrontare emergenze di questo tipo, enfatizzando la maggiore efficienza di altri regimi politici

Sicurezza e sorveglianza, l’accoglienza ai tempi del Covid-19

Clara*

«Perché voi potete muovervi e noi no?»: questa una delle tante domande che le/gli ospiti dei centri rivolgono a operatrici e operatori in questi giorni. Richiedenti asilo e rifugiati/e hanno colto la natura discriminatoria dell’applicazione delle disposizioni ministeriali e sono preoccupati per l’andare e venire di lavoratori e lavoratrici, potenziali vettori di contagio. Meno tutele e più controllo: è la funzione di sorveglianza, delegata a chi opera sul campo, a rendere «essenziale» il servizio nell’accoglienza

La Peste Nera raffigurata da Giovanni di Paolo

Alberto Olivetti

La raffigurazione della pestilenza che si contempla in questa mirabile pittura consente di privilegiare un motivo offerto alla nostra meditazione: la presenza della morte è, per un verso, constatazione della morte degli altri  e, per altro verso, prossimità ovvero imminenza della morte in chi è vivo ancora