closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 26.06.2015

In Senato maxi-emendamento con fiducia, la ministra Boschi zittisce anche la collega Giannini: 159 sì, 112 no. Solo quattro Pd non partecipano al voto, ma Gotor confessa: «Non ci perdoneranno questo tradimento». Mineo contestato dai manifestanti che sfilano in difesa di una scuola non sussidiaria al pensiero unico

Europa

Un «golpe strisciante» contro il governo di Tsipras

Thomas Fazi

I media del mondo: no all’intransigenza della troika. Ma c’è l’opzione del «default» senza uscita dall’euro, con la Grecia che non ripagherà il debito pubblico detenuto per l’80% da fondi europei, paesi membri, Fmi e Bce, né pagherà gli interessi dovuti

GRECIA

Grecia, un Eurogruppo tira l’altro

Anna Maria Merlo

Nuove trattative tra Atene e creditori. Nulla di fatto alla riunione dei ministri delle finanze della zona euro, ma ci sono dei piccoli passi avanti, per evitare un Grexit il 30 giugno. Hollande: bisogna saper mettere fine a un negoziato. Il fronte dei falchi battaglia fino all'ultimo, la Bundesbank critica l'Ela della Bce, mentre l'Fmi si ammorbidisce. Nel menu della cena dei capi di stato e di governo al Consiglio europeo a Bruxelles la prossima grande grana: la minaccia di un Brexit. Le richieste di Cameron

GRECIA

La rabbia delle anime di Syriza

Pavlos Nerantzis

Fra «inconciliabili» e «realisti» il programma di Salonicco alla prova dei numeri. Dura denuncia contro l’ex premier Antonis Samaras «servo dei creditori» a Bruxelles

Politica

A scuola di fiducia muta

Andrea Colombo

Con 159 sì e 112 no passa il maxi-emendamento. Boschi annichilisce la collega Giannini, mentre i bersaniani si allineano altrettanto imbarazzati. Solo 4 Pd non partecipano al voto Gotor: «Voto per disciplina, ma non ci perdoneranno questo tradimento» Sel fa la spola fra l’aula e la piazza

Scuola

«Fuori il Pd dalla scuola»

Roberto Ciccarelli

In duemila con i sindacati in corteo a Roma contro la riforma della scuola di Renzi. Contestazione a Mineo (Pd) salvato da Bernocchi (Cobas). Il voto di fiducia al Senato ha messo fine a un equivoco: dopo la riforma Renzi nessun partito di «sinistra» potrà più fare politiche di «destra». Le immagini, le reazioni, il racconto di una giornata che ha messo fine alla libertà di insegnamento nella scuola in Italia

De Magistris regge, De Luca no

Adriana Pollice

Il sindaco vince il ricorso in Tribunale, al governatore servirà un decreto. Alfano: «Ennesima prova che la norma non funziona» M5S: «L’illegalità si istituzionalizza»

Il benessere a misura di legge

Giulio Marcon

La proposta di 52 deputati di diverse forze politiche: sostituire il Pil con il Bes, calcolare l’impatto ambientale

La trincea di Kobane

Giuseppe Acconcia

La città-simbolo dei kurdi vittima della guerra d’intelligence. L’Isis è entrato dalla frontiera turca «improvvisamenta» aperta e ha attaccato con tre autobombe insieme a commando con uniformi delle milizie kurde o dei ribelli del Free Syrian Army. Almeno 60 morti e decine di feriti. Ancora si combatte strada per strada

Cultura

Va in scena la controstoria

Gian Paolo Calchi Novati

«In lode della guerra fredda» di Sergio Romano, uscito per Longanesi. Un'analisi sul «post» e sui rovesciamenti di prospettive e attori sul campo

Lelio Basso, rigoroso ribelle

Ferdinando Fasce

Un'intensa biografia intellettuale di Chiara Giorgi: il libro «Un socialista del Novecento», edito da Carrocci

Zhala Rifat quel beat femminista

Valentina Sansone

La pop star performer svedese con genitori curdi stasera di scena a Roma. «A scuola ero l’unica studentessa della mia classe di origini non svedesi, ho impiegato del tempo a prendere coscienza di quello che sono. Ho capito che anche solo fare quello che vuoi alla fine è una scelta politica»