closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 26.06.2014

La grande svendita è compiuta. Etihad compra la compagnia aerea a un prezzo sei volte inferiore a quello offerto da Air France ai tempi di Berlusconi. E con il regalo di 2000 «esuberi»

RIFORME

Renzi vede le carte grilline

Carlo Lania

Nell’incontro con il M5S il premier si dice disponibile a inserire le preferenze nella legge elettorale: «Ma deve essere garantita la governabilità». 5 Stelle soddisfatti: «Pronti a incontrare di nuovo il capo del governo»

Editoriale

La politica vince sul cabaret

Massimo Villone

L’incontro Pd-M5S è positivo, anche se si può temere che sia fuori tempo massimo. Un confronto interessante, che ovviamente innervosisce Fi.

Sabato 28 giugno inizia il «controsemestre» Ue a Roma

Roberto Ciccarelli

Promossa da un ampio cartello di sigle sindacali, partiti e movimenti, la manifestazione chiede di rimettere in discussione le politiche di austerità a partire dal Fiscal Compact e dal Fondo Salva-Stati. La partenza del corteo alle 14 da piazza della Repubblica

«Sel c’è», ma esce il deputato numero 10

Daniela Preziosi

Vendola confermato leader: «Nel nuovo mondo di Renzi il nostro ruolo a rischio». «Riforme, pace, no alle grandi opere». Il presidente rilancia la sfida ai dem, ma a porte chiuse esplode: «Dal Pd sui nostri eletti pressioni indecenti»

Per una Syriza italiana. Se non ora quando?

Paolo Ferrero

In assemblea il 19 luglio a Genova e una manifestazione nazionale in autunno. Nel voto alla Lista Tsipras c’era un di più, che parlava della speranza di dar vita ad una nuova fase politica

Italia

Aspettando l’arsenale della paura

Silvio Messinetti

Venerdì dovrebbe arrivare il cargo di armi chimiche dalla Siria. Un pasticcio all’italiana nella piana di Gioia Tauro mette in allarme la popolazione minacciata dall’iprite

Fiat, cinque licenziati per il manichino

Adriana Pollice

Nel reparto "fantasma" vicino a Pomigliano, gli operai avevano inscenato il suicidio di Marchionne. Protestavano perché altri due loro colleghi si erano tolti la vita

Europa

Ramadan, troppo lungo il digiuno per i musulmani d’Europa

Luca Fazio

A partire da questo week end milioni di musulmani di tutto il mondo si asterranno dal consumare cibi e bevande dall'alba al tramonto, un intervallo di tempo troppo lungo per i fedeli che vivono in Europa. La questione divide il mondo religioso che si sta interrogando sulla possibilità di anticipare la fine del digiuno in alcuni paesi. Il caso dei giocatori dell'Algeria che ai mondiali "rischiano" di qualificarsi agli ottavi di finale

Sospeso lo sciopero della fame contro la detenzione amministrativa

Michele Giorgio

I prigionieri politici palestinesi hanno ottenuto qualche miglioramento ma non la revoca della misura cautelare israeliana che prevede il carcere senza processo. Altri 17 arresti in Cisgiordania. Nuovi raid aerei su Gaza che rischia di rimanere senza elettricità

Reportage

I gulag dei bambini profughi

Luca Celada

In meno di un anno sono stati 50 mila i minori arrestati mentre tentavano di varcare la frontiera Usa. Vengono rinchiusi in prigioni-lager al confine di El Norte in condizioni disumane e a «tempo indeterminato»

L'inchiesta

La frontiera elvetica cede al «No borders train»

Nicola Grigion

Il governo accoglie le domande dei richiedenti asilo. E’ stata un piccola ma significativa vittoria dei manifestanti partiti sabato da tutta Italia. E oggi e domani a Bruxelles due giorni di proteste in occasione del vertice del Consiglio europeo sul rafforzanento di Frontex

L’altra Europa con Samaras

Mario Di Vito

Battuta la Costa d'Avorio con un rigore all'ultimo secondo, per la prima volta nella loro storia gli ellenici accedono agli ottavi di finale. Dove sfideranno la Costa Rica

Commenti

Il mantra mediatico delle riforme

Alberto Burgio

Come mai non c’è una voce dissontante tra i grandi media che plaudono a Renzi? La crisi ha avviato una torsione oligarchica che si riflette nel sistema dell’informazione

L'Ultima

Una settimana lunga cento anni

Giuseppe Galzerano

Malatesta lo aveva annunciato: «La rivoluzione è scoppiata!». La storia dei sette giorni del 1914 capaci di lasciare, nell’anconetano e nella Romagna, una traccia profonda nell’immaginario popolare: il proletariato sfiora la Rivoluzione Sociale