closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 26.04.2019

L’Italia, vecchia e giovane, si è riunita nelle piazze con grandi manifestazioni. In decine di migliaia hanno festeggiato la memoria della Resistenza. Una bella giornata contro chi agita paure soffiando sul fuoco del nazionalismo, dell’antisemitismo e del razzismo. Mattarella: «La libertà non si baratta con l’ordine»

A Roma l’indignazione gonfia il corteo

Andrea Fabozzi

La sindaca Raggi contestata, ma applaude quando dal palco viene chiesto lo sgombero di CasaPound. Tortorella: non sottovalutare lo sgarbo di Salvini

25 APRILE

C’è solo un presidente

Daniela Preziosi

Da Vittorio Veneto Mattarella declina al presente il 25 aprile. Salvini si corregge (poco): oggi è un giorno di pace. Ma Di Maio lo attacca. Il capo dello stato: «Quando i popoli barattano la libertà con promesse di ordine, finisce in tragedia». Conte non trova le parole sulle liti nel governo: «È un giorno di festa, non facciamo polemiche»

Spagna al voto

Nel feudo di Vox, sotto le serre i soliti migranti

Giuliano Malatesta

A El Ejido, centro agricolo in provincia di Almería, l’ultra destra ha sfondato alle regionali e ora tenta il cappotto. Nel mirino i braccianti che raccolgono la verdura sotto distese di plastica. Senza di loro l’economia locale si fermerebbe, ma la propaganda che gioca sull’ipocrisia cavalca lo spettro dell’«invasione islamica»

Sovranisti a Praga. C’è anche Salvini (in video)

Jakub Hornacek

Marine Le Pen guida l’incontro con il leader xenofobo locale Okamura, olandesi e fiamminghi. A contrastare le voci dell’intolleranza, nella parte alta di piazza Venceslao, una protesta (o meglio «un’Olimpiade del rumore» come recava il manifesto di convocazione) dei movimenti sociali e d’iniziativa cittadina

Commenti

Non diamo la colpa ai robot per i bassi salari

Roberto Ciccarelli

Quando anche l'Ocse ridimensiona la narrazione distopica sul futuro senza lavoro causato dalle macchine digitali. Il nostro problema è la transizione: il modello neoliberale ci mette in concorrenza con le macchine e ci impone di imitarle. Va rovesciato: oggi gli algoritmi sono "intelligenti" grazie alla potenza della cooperazione con la nostra forza lavoro. Una nuova scena culturale critica avanza e coltiva nuove idee

Cultura

Anais e il popolo di indesiderabili

Alessandra Pigliaru

Controllo sociale, adolescenti irrequieti e ricnhiusi. L’autrice racconta un futuro inquietante e vicino. Una intervista con Jenni Fagan a proposito del suo romanzo «Panopticon»

St. Louis, la misura della diseguaglianza

Sabrina Ragucci

«Index G», un libro fotografico di Piergiorgio Casotti ed Emanuele Brutti. Tra inchiesta e analisi di spazi abitativi e urbani. Il progetto è a cura di Fiorenza Pinna

L’amore è uno sporco lavoro, anche quando evoca mondi altri

Laura Marzi

Il romanzo fantascientifico di Aliya Whiteley ("L’arrivo delle missive", Carbonio Editore) racconta di una roccia che custodisce i segreti del futuro. In questo contesto, la voce narrante di Shirley Fearn, giovanissima protagonista, accompagna il lettore, conferendo alle vicende descritte un tono adolescenziale: ribelle e agguerrito. Il suo errore giovanile, che innesca la trama, è quello di innamorarsi della persona sbagliata

Cuori luminosi e giovani abitano Kobane

Flaviano De Luca

A proposito del libro per ragazzi scritto da Vichi De Marchi, ex portavoce per l’Italia del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite

Sangue e spiritualismo new age

Matteo Miavaldi

Nel profondo Oregon le contraddizioni edonistiche dell'America anni '80 in «Wild Wild Country» sulla setta di Osho

Ted Bundy, il «cortese» serial killer

Giulia D'Agnolo Vallan

Cinque biopic, quattro special tv, sei libri intorno alla figura dello studente di legge che dal 1974 al 1978 uccise almeno trenta donne. A interpretarlo ora in un nuovo film - in Italia dal 9 maggio - è chiamato l’ex teen idol della Disney, Zac Efron

Béla Tarr, il linguaggio del film, il senso del mondo

Cristina Piccino

Conversazione col regista a partire dal restauro di «Satantango» venticinque anni dopo la prima proiezione al Forum di Berlino. L'abbandono del cinema, l'arte. La letteratura, il nuovo progetto «Missing People» al prossimo Wiener Festwochen

Rubriche

“Exit Roma” di Enzo Scandurra

Alberto Olivetti

Il titolo, del romanzo pubblicato da Castelvecchi, mutuato com’è dalla convenzionale didascalia dei testi teatrali, conferisce a questa Roma un ruolo di personaggio. La città descritta «esce di scena» nel 20**, ma la sua sparizione è preceduta da una ininterrotta serie di infauste scelte operate da chi l’ha amministrata nei trent’anni che precedono il 2019

L'Ultima

La Nuova via della Seta 2.0

Simone Pieranni

È iniziato a Pechino il 2° summit del progetto cinese. La parola d’ordine è «ribilanciamento». La Cina prova a rassicurare gli scettici sui rischi in tema di trasparenza e «trappola del debito»