closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 25.09.2015

«Basta guerre e mercanti di armi». Davanti a deputati e senatori, il papa tocca le ferite aperte degli Stati uniti. Rende omaggio a Lincoln, Martin Luther King e alla femminista cattolica Dorothy Day, attivista contro la guerra al Vietnam. Poi l’invito ad accogliere i migranti. Stoccata contro la pena di morte

Editoriale

Toccata l’identità smarrita

Guido Moltedo

Inutile cercare di leggere con le lenti della politica corrente il discorso del papa di fronte ai due rami del Congresso. Francesco, il papa delle Americhe come lo ha chiamato Obama, incarna il difficilissimo processo di unificazione del continente

Ama, il no di Sel a Marino

d.p.

Maggioranza in bilico, i vendoliani: Marino stralci la privatizzazione. Ma resta il nodo dell'appoggio al sindaco. Il gruppo scricchiola. Cento: consulteremo la base

Gue-Ngl: «Serve una forza politica europea»

Jacopo Rosatelli

Da oggi a Bari la tre-giorni di Eur-Hope, ci sarà anche Landini. A confronto economisti, attivisti e molti dirigenti di Podemos, Sinn Féin, Syriza, Izquierda Unida. Al primo punto il reddito

Liberazione, damnatio memoriae

Fabio Sebastiani*

Finale triste per una testata a suo modo gloriosa. Che subisce anche l'affronto della cancellazione del sito con la perdita delle edizioni elettroniche e la dissipazione dell’archivio del cartaceo

Unioni civili, nuovo stop del Pd

Leo Lancari

Bocciata la richiesta di discutere il provvedimento in aula lunedì. La relatrice Cirinnà vota in dissenso dal partito. Ncd: multe milionarie e carcere fino a 4 anni per chi fa ricorso all’«utero in affitto»

Mafia Capitale, il lato oscuro dell’accoglienza: gli operatori senza stipendio

Roberto Ciccarelli

Il caso della cooperativa «Il Sorriso». La protesta dei lavoratori e delle Camere del lavoro autonomo e precario (Clap) contro una gestione della forza-lavoro «mirata allo sfruttamento delle risorse umane e accompagnata da pratiche lesive dei diritti dei migranti». Una testimonianza drammatica sullo stato della solidarietà in Italia

VOLKSWAGEN

Volkswagen, scandalo mondiale, Bruxelles sapeva dal 2011

Giorgio Ferrari

I ricercatori della stessa Unione europea hanno segnalato l'anomalia sulle emissioni in uno studio del 2011. Due anni dopo avevano la soluzione, ma le lobby hanno bloccato Bruxelles, ammorbidendo i criteri delle direttive. Ma oggi lo scontro è di potere: gli Usa puntano solo la competizione tedesca, mentre lo scandalo potrebbe (dovrebbe) aprire gli occhi su Ttip e indipendenza delle autorità di controllo

Europa travolta dallo scandalo emissioni

Jacopo Rosatelli

Cause legali in mezzo mondo, i governi si affrettano a fare nuovi test. L’ad Winterkorn lascia Wolsburg, l’azienda tedesca azzera i vertici, Merkel muta al Bundestag. Ma i «furbetti della centralina» potrebbero essere molti altri. Nuovi controlli a campione anche in Italia

Europa

La Francia, regno del diesel, trema

Anna Maria Merlo

Royal nomina una commissione, per fare dei test "a caso" sulle auto diesel e verificare il rispetto delle norme. I Verdi chiedono l'uscita dal diesel in cinque anni. Ma più del 60% del parco automobilistico francese è diesel, grazie a sgravi fiscali. I test Ue sono più "flessibili" di quelli Usa, su pressione dei costruttori. Nuove norme previste nel 2016 e 2017

INTERVISTA

Uniti con Podemos? Per Garzón si può

Luca Tancredi Barone

«Tutti si stanno rendendo conto che la frammentazione politica in elezioni così importanti darebbe il potere di nuovo al bipartitismo e concretamente a Mariano Rajoy». Il giovane capolista di Izquierda Unida alle elezioni politiche spagnole di dicembre racconta il "modello" della lista unitaria in Catalogna e il «cambio epocale» a cui siamo di fronte in Europa

INTERVISTA

La filosofa Ágnes Heller: Orbán, il Bonaparte dell’odio

Massimo Congiu

La filosofa ungherese Ágnes Heller allieva di György Lukács: «I migranti sono una risorsa». «Di fronte al timore per i rifugiati hanno seminato menzogne e terrore. Nell’89 sognavamo un’Europa senza barriere e frontiere. Quella rivoluzione è stata tradita»

Europa

L’allarme di Ankara

Carlo Lania

L’allarme lanciato dal premier turco Davotoglu. Donald Tusk: «A ottobre potremmo discutere del ricollocamento di un milione di rifugiati». Al via la seconda fase della missione europea

Strage al pellegrinaggio: le colpe dei sauditi

Chiara Cruciati

717 morti, 830 feriti a Mina per una calca di fedeli durante il rito della lapidazione di Satana. Riyadh: «Colpa dei pellegrini». Ma attivisti e esperti parlano di mancanza di sicurezza e corruzione che ha mangiato il budget per l'evento

Un anno senza i 43

Geraldina Colotti

Una settimana di mobilitazione per gli studenti scomparsi

Cultura

Il potere informale di una casta ultraprovinciale

Alberto Mello

Un noir e una inchiesta sul Salento. Tra massoneria, salotti bene e conflitti di interessi. Radiografia dell’intreccio tra politica e economia nel romanzo di Daniele Rielli «Lascia stare la gallina». «Il salotto invisibile», analisi sui processi decisionali in una zona d’Italia divenuta mèta del turismo di massa

L’avventura della materia

Alfonso Cariolato

«Il teatro del suolo. Jean Dubuffet e i Phénomènes», curata da Nicola Galvan e visitabile fino al 31 ottobre, propone le tavole realizzate tra il 1958 e il 1962, litografie nate dalle impronte di carbone, terra, gas, muschi e licheni

La paura esorcizzata della bomba

Alessandro Santagata

«I sei giorni che sconvolsero il mondo» di Leonardo Campus per Le Monnier. La diplomazia, gli intellettuali e il pacifismo nella crisi tra Usa e Cuba nel 1962